Pazzesco Teodosic! La Virtus recupera il Monaco grazie al suo fenomeno

La Virtus Bologna vince una partita tanto importante quanto sofferta grazie al canestro allo scadere del suo fenomeno Teodosic. Partita sottotono delle V Nere, specialmente in attacco, che soffrono la fisicità dei monegaschi e l’ assenza di Kyle Weems, rientrato negli States per motivi familiari.

Prima presenza in quintetto per Nikolic chiamato a sostituire Kyle Weems, per il resto confermati i soliti Markovic, Gaines, Ricci e Gamble. La Virtus segna subito dopo la palladue con un sottomano di Gaines, ma Monaco pressa a tutto campo Markovic, rendendo l’attacco delle V Nere molto statico. Ci vogliono le accelerazioni di Gaines per segnare, oltre alle invenzioni di Teodosic, che serve due volte Gamble per quattro punti consecutivi. A due minuti dalla fine del primo parziale un problema tecnico blocca la partita per quasi 10 minuti. Teodosic e Hunter segnano i liberi del +5, fino a che Yeguete riporta i monegaschi sul 19-17 alla fine del primo quarto.

Comincia la seconda frazione e gli ospiti si portano in vantaggio. Pajola corregge a rimbalzo un errore di Hunter per la parità.Quest’ ultimo comincia a inventarsi assist man, mentre Teodosic serve ancora Gamble con un passaggio no-look per il +5 Virtus. La Segafredo però subisce un controparziale di 4-0 con Djordjevic che ferma immediatamente la partita. Gamble si guadagna due liberi , mentre gli arbitri rifilano un tecnico a Teodosic, che dopo un paio di azioni segna prima una tripla da 8 metri e poi serve Gaines per il sottomano del +6 Virtus. Djordjevic fa uscire Teodosic e la Virtus comincia a faticare in attacco e a non sfruttare i giri in lunetta, permettendo agli ospiti di tornare in vantaggio ed allungare sul +3. Teodosic rientra e riporta la partita in parità con una tripla che conclude il quarto 35-35. 

Il terzo quarto comincia male per la Virtus con un 7-0 Monaco. È Ricci a sbloccare i padroni di casa con una tripla, ma il Monaco continua a segnare canestri facili e si porta sul +8. La Virtus nega il canestro ai monegaschi per diverse azioni ma nella metà campo offensiva spreca tanto e perde tanti palloni. I tiri liberi consentono alle V nere di rimanere a contatto con i monegaschi , e grazie alla tripla di Ricci e al libero di Hunter il terzo quarto si chiude sul 50-53. 

La Virtus non trova il canestro per oltre due minuti e gli ospiti ne approfittano per andare sul +10. La tripla di Teodosic riaccende la speranza, ma sono troppe le disattenzioni difensive che generano tiri ad alta percentuale per gli avversari. Teodosic, Ricci e Markovic segnano le triple che colmano il gap e riportano le V Nere in vantaggio. La Virtus però esaurisce il bonus e ciò comporta giri in lunetta per gli ospiti, che però sbagliano il libero del contro sorpasso, e dall’altra parte Teodosic si guadagna due liberi che segna. Obradovic chiama timeout e Ricci si battere sulla linea di fondo da O’ Brien che segna il canestro del pareggio. Djordjevic ferma nuovamente la partita ed è il qui il momento della serata: 1.3 secondi sul cronometro, Teodosic riceve palla da Pajola, si alza e infila la palla nel canestro, chiudendo la partita sul 77-75 e regalando la decima gioia stagionale alle V Nere.

Di Lorenzo Bertusi

Foto di Virtus Segafredo Bologna

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento