Settebello Virtus, anche Andorra si deve arrendere

La Virtus Bologna vince la sua terza partita di EuroCup, mantenendo il primo posto del girone A a punteggio pieno. Dopo un primo quarto difficile, la formazione guidata da Sasha Djordjevic riesce a ribaltare la partita, grazie alla solita pressione difensiva. L’ MVP di serata è Julian Gamble grazie ai suoi 19 punti senza errori dal campo. Da segnalare anche le prove di Baldi Rossi (10 punti in 16 minuti) e Teodosic (15 punti e 8 assist) oltre che alla partita totale di Markovic (10 punti 8 rimbalzi e 7 assist).

La Virtus torna in campo dopo appena due giorni dalla vittoria a Pesaro, questa volta tra le mura amiche del Paladozza, ospitando Andorra, squadra militante nella Lega ACB. Coach Djordjevic ripropone il quintetto con Markovic, Gaines, Weems, Ricci e Gamble. La squadra di coach Navarro parte subito alla grande con Hannah che segna subito una tripla. È Ricci a sbloccare la Virtus con altri 3 punti ma gli ospiti impongono subito il loro gioco a marce alte e sempre grazie ad Hannah e Walker si portano sul 3-9. Gamble però comincia a far sentire la propria presenza in area e segna 6 punti consecutivi. Weems porta in vantaggio le V nere con un tiro libero ma gli “spagnoli” continuano a tirare molto bene da 3 e provano l’allungo. Teodosic serve un paio di assist ad Hunter ma il primo tempo vede gli ospiti imporsi sul punteggio di 17-28.

Nel secondo quarto le V nere partono con maggior aggressività su entrambe le metà campo: Markovic dopo una palla persa si rifà con una tripla in step back, mentre Weems e Gamble giocano un grande gioco a due che si conclude con la schiacciata di quest’ ultimo. Andorra segna ancora da 3 ma Gamble giganteggia in area, tanto da raggiungere quota 15 punti a metà del secondo parziale. È Gaines a segnare la tripla del nuovo vantaggio Virtus, con Teodosic che prima segna i suoi primi due punti di serata in penetrazione e poi si sblocca dall’ arco, segnando la bomba che permette ai padroni di casa di rientrare negli spogliatoi sul punteggio di 43-38, facendo segnare solo 10 punti ad Andorra.

Il terzo quarto lo apre Gaines con una tripla, seguito da Markovic che segna in penetrazione. Hannah continua la sua grande prova dai 6.75 e sale a quota 15 punti, ma Gamble continua a segnare sulle invenzioni di Teodosic per farsi fischiare un fallo tecnico che infiamma il Paladozza. Andorra commette qualche ingenuità offensiva mentre la Virtus trova maggiore fluidità e i risultati si vedono: bomba di Baldi Rossi e tanti rimbalzi in attacco che generano tiri aperti, permettendo alla Virtus di allungare a +12. Baldi Rossi segna un’ altra tripla allo scadere dei 24 che chiude il terzo quarto con la Virtus in totale controllo sul 64-49.

Il quarto quarto comincia con Pajola protagonista nel bene e nel male: prima offre un gran passaggio a Gaines che segna da 3, poi cade in una provocazione e commette un fallo in attacco ingenuo. Djordjevic reinserisce Teodosic e Gamble, che viene però immediatamente espulso per somma di fallo tecnico e antisportivo. Markovic inventa un gran assist dietro la schiena per Baldi Rossi, per poi segnare, l’ azione successiva, la tripla che lo porta in doppia cifra. Diagne tiene sempre i suoi sul -13 ma è qui che sale in cattedra Teodosic: prima esce da un raddoppio servendo Weems che segna da tre punti, poi segna due triple che chiudono definitivamente la partita, facendosi perdonare per alcune palle perse di troppo. Sempre Diagne segna all’ultimo secondo per ridurre la differenza canestri, ma è la Virtus a vincere per 87 a 72 , ottenendo così la settima vittoria stagionale su altrettante partite.

Foto Virtus Segafredo Bologna

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento