Pagelle: Soriano la decide al fotofinish. Un Bologna brillante vince il derby

Primo derby disputato, che coincide anche con la prima partita in casa. Match carico di emotività per il ritorno di Mihajlovic davanti al proprio pubblico che lo accoglie con un boato al suo ingresso. Partita che i rossoblù portano a casa negli ultimi istanti di partita

Skorupski: Partita che non lo vede impegnatissimo, per larghi tratti. Fondamentale il suo intervento su Missiroli nel quale ci mette la manona, deviando in angolo. 6

Tomiyasu: Costante spina nel fianco per la difesa spallina, con le sue sgroppate. In fase difensiva si fa sempre trovare in posizione, continuando a difendere la posizione anche quando raddoppiato. Sicuri non sia Oliver Hutton? 7

Danilo: Con la sua esperienza gestisce bene la difesa e detta i tempi. Preciso e pulito nelle chiusure, disputa una partita nell’ombra, ma la sua presenza è fondamentale. 6

Denswil: Partita molto fisica nel contrastare e contenere Petagna, cliente fisicamente molto scomodo. Ci riesce bene, nonostante gli conceda qualche centimetro e kilo. Presenza ottima e qualche buon intervento. 6.5

Dijks: Ancora fisicamente si vede che non è al 100%, ma ci arriverà presto. Solita spinta in attacco, dato che D’Alessandro non mette molto spesso il naso troppo in la. 6

Poli: In mezzo al campo si trova alla perfezione con Medel, creando una vera e propria diga. Solita partita di sostanza, che poteva essere premiata con un gol, ma Berisha non ci sta. 6 (Dal 71′ Dzemaili: Subentra in un momento delicato, dove la Spal stava spingendo e aiuta i compagni in fase di costruzione. Tenta anche qualche sgroppata mostrando una buona condizione. 6)

Medel: Forse quello più in condizione tra i compagni, grazie alle due gare disputate in Turchia. In campo, nonostante i 171 cm, giganteggia per prestazione e tempismo. Come suo solito rimedia un giallo, francamente evitabile, che può essere un problema durante il campionato. 6 (Dal 81′ Palacio: s.v)

Orsolini: Strappi, dribbling e cross. Mette in mostra tutto il suo campionario offensivo. Peccato per quell’occasione, sparata addosso a Berisha, alla quale rimedia con un cross al bacio che trova la testa di Soriano. 6.5

Soriano: Si fa perdonare i troppi errori durante la partita, con il gol che decide il match. Con un po’ di cattiveria e cinismo in più, può essere davvero un’arma in più per questo Bologna. 6.5

Sansone: Forse l’attaccante più in palla del Bologna. Costante il suo apporto in fase offensiva. Mette i brividi ad ogni volta che parte palla al piede, soprattutto quando dialoga nello stretto con Dijks. 6.5

Destro: Buona partenza con un tiro e un colpo di testa salvato sulla riga. Lotta molto per prendere la posizione, e dialoga con i compagni. Manca solo il gol. 6 ( Dal 63′ Santander: Un gol annullato e tanta lotta per aprire gli spazi agli esterni dopo il suo ingresso. 6)

Foto: Twitter Bologna

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lorenzo Bignami

Tifoso di Virtus e Bologna, seguo i rossoblù da quando ne ho memoria, sempre abbonato in Bulgarelli. Sono inoltre addetto stampa della Salus Pallacanestro Bologna e collaboro con Concretamente sassuolo da diversi anni

Lascia un commento