De Leo, Soriano, Denswil: “Vittoria dedicata a Sinisa” – Le dichiarazioni del post Bologna-Spal

Vittoria sudatissima del Bologna. Un rigore non concesso, un goal annullato a Santander per fuorigioco e tante (ma tante tante) sfortune. I rossoblu prendono per mano la partita e nonostante non stesse arrivando il goal con pazienza si è trovata l’incornata giusta. Soriano dopo esser stato molto impreciso trova il goal che riscatta la partita e la sua prestazione. Il Bologna sale a 4 punti in classifica.

Emilio De Leo

“Volevamo dedicare al nostro Mister questa bella soddisfazione, oggi non potevamo sbagliare, davanti a un pubblico così numeroso. Abbiamo ritrovato i ritmi e l’intensità del Bologna della scorsa stagione, approcciando la gara fin da subito nel migliore dei modi, riconquistando sempre la palla dopo averla persa. Tutti i ragazzi hanno fatto bene, non era facile per come si disponeva in campo la Spal: Medel ci ha dato equilibrio, aiuta la linea difensiva e ci consente di far uscire palloni puliti”.

Roberto Soriano

“Abbiamo fatto una buona partita, siamo contenti per il mister che è un grande uomo. Oggi su altri gol che ho sbagliato pensavo che avevo perso un’occasione per regalargli una piccola gioia, poi alla fine l’ultima occasione me la sono giocata e ho segnato. Sono contento anche per i tifosi che ci sostengono sempre e oggi erano tantissimi. A Verona abbiamo lasciato due punti, oggi abbiamo fatto quello che ci ha chiesto il mister: essere alti e aggressivi, giocare se possibile sempre palla a terra e senza pensieri con l’atteggiamento che avevamo in campo l’anno scorso”

Stefàno Denswil

“Abbiamo dimostrato di volerla vincere dal primo minuto, creando molto soprattutto nel primo tempo. Poi nel secondo tempo siamo un po’ calati, abbiamo rischiato qualcosa ma siamo stati comunque pericolosi e Lukasz ha salvato il risultato con una grande parata. Non abbiamo mollato e alla fine è arrivato il gol vittoria, quello che è mancato a Verona. La mia prima al Dall’Ara? Top! Avevo già visto la partita contro il Napoli l’anno scorso ma dal campo è tutto diverso. Senti di più il pubblico, senti la potenza del tifo. Per questo abbiamo festeggiato tutti insieme, abbiamo meritato questa vittoria, noi e loro. La dedichiamo al Mister, giochiamo per vincere per lui, perché possa affrontare le cure con ancora più forza”

Fonte dichiarazioni e immagine in evidenza: bolognafc.it

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pasquale Laffusa

Interessato sin da piccolo al calcio, esplode l‘amore per il Bologna con il campionato di B che porterà alla promozione. A 9 anni è subito abbonamento, da quel giorno lo rinnoverò orgogliosamente ogni anno a prescindere dalla squadra allestita. Cresciuto a pane, Lanna,Zenoni e Coelho da un paio di anni ho l’hobby della scrittura sul Bologna. Appassionato anche di calcio inglese e in particolare di Everton.

Lascia un commento