MotoGP, Lorenzo fa strike e Marquez vince il GP di Catalunya

Lorenzo stende Dovizioso, Vinales e Rossi. Marquez vince la gara e allunga in classifica, completano il podio Quartararo e Petrucci.

Nessuno avrebbe potuto immaginare un epilogo del genere per il GP di Catalogna. Dopo le prove libere e le qualifiche ci si aspettava una bella gara in gruppo con tanti sorpassi e attenzione alla gestione delle gomme. Purtroppo però la gara è stata decisa al secondo giro, quando alla curva 10 Jorge Lorenzo ha tentato un disperato attacco su Andrea Dovizioso per la seconda posizione scivolando e causando al caduta di Dovizioso e delle due Yamaha ufficiali di Rossi e Vinales. Usciti di scena i probabili unici avversari di Marquez per la vittoria, lo spagnolo ha avuto pista libera per una gara tranquilla in solitaria.

Unica bagarre degna di nota è stata quella per il podio con Rins, Petrucci e Quartararo a lottare per i 2 gradini rimasti. Dopo un errore del pilota Suzuki, Quartararo è riuscito a passare Petrucci e a prendere abbastanza metri di vantaggio da poter concludere gli ultimi giri in scioltezza. Primo podio in carriera in MotoGP per “El Diablo”, che finalmente è riuscito a portare a casa quanto di buono dimostrato durante il weekend.

Terzo podio consecutivo per Danilo Petrucci, che prima della gara non pensava minimamente di riuscire a conquistare dopo le difficoltà incontrate venerdì e sabato. Quarto Alex Rins, davanti alla Ducati di Jack Miller e al compagno di squadra Joan Mir. Velocità della Suzuki quindi confermata anche in Spagna.

Al traguardo hanno finito solo in 13, dato che oltre all’incidente causato da Lorenzo si sono ritirati in ordine anche Smith, Abraham, A.Espargaro, Shyarin, Bagnaia, Morbidelli e Crutchlow.

Top ten poi completata dagli ottimi risultati di Pol Espargaro (7°), Nakagami (8°), Rabat (9°) e Zarco (10°). Undicesimo uno spento Andrea Iannone.

Marc Marquez quindi conquista la quarta vittoria stagionale e allunga di 37 punti sul secondo. Disastro per Dovizioso, perché in 2 piste molto favorevoli alla Ducati ha persi 30 punti, invece di recuperarne qualcuno. Continua poi il periodo di crisi del team ufficiale Yamaha, anche se nel corso del weekend avevano mostrato una buona velocità.

Race Classification

Le parole dei protagonisti

Marc Marquez: “L’incidente mi ha reso la gara molto più facile. Comunque è stata una gara dura, perché sapevo che a gomme usate Quartararo andava molto forte. Ho visto i replay dell’incidente, è stata sfortuna. Si tratta di una curva speciale, dove all’inizio è facile fare questo errore che ha fatto Jorge perché prendi la scia degli altri ed è difficile fermare la moto. Spero che tutti e quattro stiano bene. Questo regalo non mi piace. Alla fine per il campionato siamo arrivati a +12 e andiamo via a +37, ma non mi piace questo regalo. Voglio vincere lottando con tutti in pista. Alla fine ho visto una volta sola le immagini. Non andava lungo, l’avrebbe fatta la curva. Era già successo tra Iannone e Lorenzo 4 anni fa, può succedere in quella curva, l’abbiamo visto in Moto3. Dovrà decidere la Direzione Gara, ma è un incidente di gara“.

Fabio Quartarato: “E’ una sensazione incredibile, è stato davvero dura lottare con Rins e Petrucci. Alla fine sono riuscito a spuntarla, il muscolo tirava tanto e devo ringraziare solo il mio team perché 10 giorni fa mi operavo ma avevo a disposizione una grande moto“.

Danilo Petrucci: “Gara dura fin dall’inizio ero nei guai con la trazione posteriore. C’è stata quella caduta e sono per fortuna riuscito a stare fuori dai guai. Ho cercato di tenere il passo, sapevo che Rins e Quartararo potevano soffrire alla fine, ma non avevo più gomma, il podio è come una vittoria e quindi questo è un gran risultato”.

Sources: motogp.com

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Daniele Lanza

Nato a Bologna nel 1996. Studente di Produzioni Animali alla facoltà di Agraria di Bologna. Appassionato di motori (MotoGP e SBK) e ducatista fin dalla nascita. Conduttore del programma Red Flag su Radio1909.

Lascia un commento