Epilogo da sogno per il Bologna! Cronaca e dichiarazioni dei protagonisti del post Bologna-Napoli

Splendida vittoria del Bologna che corona nel migliore dei modi una stagione al cardiopalma. I rossoblu stavolta mietono una vittima illustre. Il Napoli di Ancelotti non passa al Dall’Ara. Mihajlovic sul futuro: “Domani valuterò insieme a Saputo”

Il Bologna parte abbastanza imballato, molte le palle perse ma anche il Napoli non è da meno. Il Bologna però passa in vantaggio con Santander che incorna su un cross di Palacio, subito dopo raddoppia Dzemaili con una rasoiata da fuori. Finale di primo tempo on fire per i rossoblu. Nella ripresa Ghoulam accorcia le distanze dopo esser stato lasciato libero da Orsolini. L’arbitro Di Paolo convalida il goal solo dopo una lunga pausa per verificare un fuorigioco. Mertens invece aggancia il Bologna sul 2-2 con un preciso colpo da biliardo. Nel finale però tripudio per il bomber di giornata, Svanberg tira da fuori, il tiro colpisce la testa di Santander che imprime la deviazione decisiva per battere Karnezis. 3-2, 44 punti, settima vittoria consecutiva in casa, decimo posto e Dall’Ara in tripudio.

Riviviamo la splendida vittoria del Bologna attraverso le parole dei protagonisti.

Mihajlovic-“ Anche oggi il Bologna ha giocato una gran partita, contro una squadra forte che non ha regalato nulla. Sono contento per i ragazzi, si meritavano un finale di stagione così, per ora siamo decimi: vediamo domani sera dopo le altre gare, ma se finirà così questo è un vero capolavoro. Sono felice anche per la società e per i tifosi che sono stati sempre eccezionali. Domani incontrerò il Presidente e ci parleremo, fin qui ho voluto che tutti pensassimo solo alle partite. Volevo saldare il mio debito coi bolognesi e ci sono riuscito, domani sentirò quali sono i progetti del club e valuteremo insieme.”

Dzemaili– “Sono molto contento, mi mancava il gol, ma più di tutto sono felice per aver concluso così la stagione davanti al nostro pubblico che ci ha sostenuto anche nei momenti bui di inizio anno. La svolta c’è stata a Milano con l’Inter, lì abbiamo capito che si poteva fare. Il mister ha imposto un calcio propositivo, col baricentro alto, e il gruppo lo ha interpretato al meglio. Se dovessimo arrivare decimi sarebbe davvero un miracolo”

Orsolini – “Sono molto contento per la stagione mia e di tutto il gruppo. È stata una serata emozionante per tutti, abbiamo chiuso una stagione incredibile in crescendo. Era quello che il mister ci ha chiesto. Abbiamo fatto anche contenti i tifosi che se lo meritano perché ci hanno sostenuto per tutta la stagione. Ora ci godiamo questo decimo posto a coronamento di una stagione incredibile. Stasera Sul primo gol del Napoli pensavo fosse in fuorigioco, errore mio: mi prendo tutta la colpa. Il mio futuro? Se ne stanno occupando gli addetti ai lavori, non ci ho ancora pensato e faremo le valutazioni quando sarà il momento. A Bologna sto bene e ho trovato una seconda famiglia quindi ho sempre espresso la volontà di rimanere, mi piace la città, mi piace il progetto del club e credo sia una piazza giusta per crescere. Spero il mister possa rimanere, ha dato un’impronta importante a questa squadra”.

Fonte immagine in evidenza e dichiarazioni: bolognafc.it

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pasquale Laffusa

Interessato sin da piccolo al calcio, esplode l‘amore per il Bologna con il campionato di B che porterà alla promozione. A 9 anni è subito abbonamento, da quel giorno lo rinnoverò orgogliosamente ogni anno a prescindere dalla squadra allestita. Cresciuto a pane, Lanna,Zenoni e Coelho da un paio di anni ho l’hobby della scrittura sul Bologna. Appassionato anche di calcio inglese e in particolare di Everton.

Lascia un commento