Il Bologna non sbaglia un colpo: 4-1 al Parma e salvezza vicinissima

Obiettivo quasi raggiunto: il Bologna non sbaglia un colpo e si aggiudica anche il derby contro il Parma, conquistando tre punti che hanno il sapore di una salvezza vicinissima e che valgono il sorpasso in classifica. Il capolavoro di Sinisa Mihajlovic, che aveva ereditato una squadra data dai più come spacciata, è quasi completo. Il verdetto della salvezza potrebbe arrivare domenica prossima, un traguardo impensabile non più in là di gennaio. Partita a tinte rossoblù: i felsinei si mangiano infatti due gol in apertura con Destro e Orsolini, grazie anche alla bravura di Sepe. Ma nella ripresa cambia la musica: il Bologna spinge e trova prima il vantaggio con Orsolini e poi il raddoppio con Pulgar direttamente su punizione. L’espulsione di Bruno Alves permette poi ai rossoblù di controllare il match e dilagare ai danni del Parma, con in mezzo il gol del provvisorio 3-1 di Inglese. 4-1 in finale e pubblico di casa che intona a gran voce ” Sinisa resta con noi”; il mister serbo ha sempre detto di volerne parlare a salvezza acquisita. Ebbene, sembra che il momento si avvicini sempre di più

Primo tempo:  Nella prima frazione il Bologna parte fortissimo e sfiora il gol con almeno due occasioni nitide: dopo 3′ è Destro a sbagliare clamorosamente il vantaggio, grazie a un miracolo di Sepe che si allunga sulla conclusione ravvicinata dell’attaccante piceno; al 6′ è il turno di Orsolini, che si vede respingere un mancino a rientrare. Il Parma prova a rispondere, ma la conclusione di Gervinho finisce abbondantemente alta. Il Bologna, pur mantenendo il possesso palla e il pallino del gioco, si spegne progressivamente, senza creare pericoli ma senza neanche subirne. Il primo tempo si chiude così, con un Bologna più pimpante ma poco cinico sotto porta

Secondo tempo: Nella ripresa la trama di gioco è tutt’altra, e il Bologna, a forza di spingere, affonda il colpo: al 52′, Dzemaili serve un assist a Orsolini che, in posizione un po’ defilata in area, batte Sepe. 7 minuti dopo arriva anche il raddoppio con un sempre più importante Pulgar: punizione che sbatte sul palo e poi rimpalla sul portiere ducale, finendo in porta. La partita si decide in questi 10 minuti: il Parma infatti va in affanno e perde anche Bruno Alves per doppia ammonizione. E’ questo l’episodio che decide il match; il Bologna infatti non si ferma e al 72′ trova il terzo gol, con Lyanco che stacca prepotentemente su calcio d’angolo; è il primo per il difensore rossoblù in campionato. Il Parma riesce a trovare il gol della bandiera con Inglese, che batte Skorupski dopo essere stato servito molto bene da Gervinho. Il Bologna però non molla e trova addirittura il 4-1: dopo un incursione di Pulgar, il connazionale Sierralta imbuca alle spalle del proprio portiere. Si chiude quindi in gloria per il Bologna, che asfalta il Parma nel derby tutto emiliano e si lancia a capofitto verso la salvezza, obiettivo stagionale ormai molto vicino

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento