LA VIRTUS TORNA A VINCERE IN EUROPA, LA CHAMPIONS LEAGUE È SUA!

Missione compiuta. La Virtus torna protagonista in Europa dopo una partita sempre in vantaggio e chiudendo 73-61 su una Tenerife combattiva.

Nel primo tempo un grande impatto fisico e mentale sulla sfida porta la Virtus in vantaggio di 15 punti. Tenerife tira malissimo dal campo, trovando punti sulle seconde occasioni ottenute dai rimbalzi offensivi. Gli stranieri bianconeri fanno la differenza: Punter domina con le percentuali da 3, Mbaye ritrova la forma e incide in entrambe le fasi.
Il primo tempo si chiude sul 38-24 per le Vnere.

Il secondo tempo inizia seguendo le trame della prima frazione. La fisicitá della Virtus costringe Tenerife a tiri complicati.
A metà del terzo quarto gli spagnoli provano a rientrare, sfruttando la leggerezza bianconera sotto le plance. White mette a segno un gioco da 4 punti e porta Tenerife a -9, sotto la doppia cifra di svantaggio. È il primo momento di difficoltà per la Virtus. Inizia una sfida di break e controbreak, con le Vnere che recuperano il controllo nonostante la crescita di Tenerife. A fine terzo quarto i bianconeri conducono 58-44.

Gli spagnoli alzano la pressione a inizio quarto quarto, a quattro minuti dal termine raggiungono il -8 e costringono Djordjevic ad un timeout riparatore. Tenerife si avvicina, ma un canestro fondamentale di Chalmers riporta la Virtus sul +8 a 1:13 dalla fine. La Virtus porta a casa un trofeo continentale 10 anni dopo l’Eurochallenge.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento