Orsolini e Soriano, che qualità! Skorupski rischia di rovinare tutto. Le pagelle di Bologna-Empoli

Troppo importante per perdersi nel marasma di ipotesi su formazione e futuro. Il Bologna targato Mihajlovic si conferma squadra solida, quadrata e con personalità da vendere , ribaltando e battendo un Empoli che, grazie a un fortunoso assist-gol di Pajac, si era trovato in vantaggio a fine primo tempo, punendo un Bologna che aveva peccato di lucidità nei primi 45 minuti. La reazione però non si è fatta attendere: i rossoblù trovano il pari con Soriano e, nei 10 minuti finali, trovano prima il preziosissimo 2-1 con un Riccardo Orsolini indiavolato e, al 95′, chiudono i conti con Sansone. La salvezza, un miraggio fino a pochi mesi fa, è adesso una prospettiva assolutamente concreta, e la vittoria di oggi ha quasi il sapore di sentenza nei confronti della terz’ultima della classe (l’Empoli, appunto). Festa grande in casa rossoblù per un risultato semplicemente insperato fino a poche settimane fa e, ora, veramente a un passo

Lukasz Skorupski 5,5: Unico insufficiente di oggi. Si posiziona male sul gol di Pajac, anche se quest’ultimo è fortunato nella conclusione e rischia di combinarla grossa con una mezza papera sul tiro di Krunic, che sarebbe costato il sanguinoso 0-2

Ibrahima Mbaye 6: Non la sua partita migliore. Qualche lettura imprecisa del gioco, una su tutte quella che manda in porta Caputo a 20′ dalla fine

Danilo 6:  Partita di amministrazione tranquilla per il centrale brasiliano, aiutato anche dalla giornata no degli attaccanti toscani

Lyanco 6: Anche per lui giornata tranquilla, si limita come il collega alla fase difensiva ma regala sprazzi di divertimento al pubblico assiepato sui gradoni

Mitchell Dijks 6,5: Molto bene sull’out di destra, soprattutto in fase offensiva. L’Empoli, infatti, non spinge quasi mai su questa fascia

Erick Pulgar 6,5: L’eroe dell’ultimo fantastico mese rossoblù si dimostra enormemente cresciuto, e anche oggi regala geometrie e palleggio al servizio della squadra

Roberto Soriano 7: Parte male, con diverse imprecisioni in palleggio. Ma nella ripresa non c’è né per nessuno: gol di testa sugli sviluppi di una punizione che galvanizza la squadra felsinea e dà il via alla rimonta. Acquisto azzeccatissimo

Riccardo Orsolini 7,5: Sinistro vivacissimo e ragazzo cresciuto. Si mangia un gol dopo una bellissima azione dopo appena 3′, ma in generale corre a perdifiato. Importantissimo e probabile gol della stagione rossoblù per importanza il gol del 2-1, sinistro potente e angolato che libera l’urlo di gioia del Dall’Ara

Rodrigo Palacio 6,5: Oggi quello meno in mostra dell’attacco, ma il voto non deve ingannare. Al solito, alla tenera età di 37 anni corre come un ragazzino e, se non fosse per un fuorigioco millimetrico ravvisato dal VAR, avrebbe trovato la prima gioia stagionale in casa, con un sinistro chirurgico che si infila tra le gambe di Dragowski.

Nicola Sansone 7: Come l’ex compagno al Villareal, non parte benissimo, con qualche imprecisione di troppo. Ma nella ripresa sfodera il meglio del repertorio. Assist perfetto per il colpo di testa vincente di Soriano e gol che chiude definitivamente la partita

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento