“Abbiamo dimostrato di essere una squadra matura” le parole di Mihajlovic e degli altri protagonisti di Bologna-Sampdoria

Il Bologna batte la Sampdoria con un rotondo 3-0 che, grazie anche ai risultati favorevoli delle dirette concorrenti per la salvezza, gli permette di abbandonare il quartultimo posto lasciandosi la zona retrocessione a ben cinque lunghezze. Parola ai protagonisti:

Mihajlovic

“Oggi è stata una vittoria importante per noi perchè come ho sempre detto non dobbiamo guardare agli altri ma a noi stessi cercando di fare più punti possibili. Avevamo davanti un avversario importante e siamo scesi in campo con alcune mancanze. A questo proposito faccio i miei complimenti a Krejci perchè ha fatto tutto bene. Penso che nessuno cinque mesi fa pensasse che oggi potessimo essere a +5 dalla salvezza. Sarà importante la partita di sabato perchè potremmo andare a +8 e significherebbe tanto. Dobbiamo giocare come sappiamo fare. Oggi ho apprezzato la partita sia dal punto di vista mentale sia perchè abbiamo dimostrato di essere una squadra matura: sono 3 partite che non prendiamo gol. Se fossi arrivato prima? Io penso a quando sono arrivato, oggi manteniamo il primo posto nella classifica delle ultime sette partite e se continuiamo a vincere arriveremo ancora più in alto. Siamo stati bravi a scendere in campo a mente libera, ho fatto vedere ai ragazzi la classifica delle ultime giornate perchè loro non sono quelli della prima parte di campionato, ma sono questi. Volevo che andassero in campo sereni e lo hanno fatto, si sono divertiti e il risultato si è visto. Prossimi risultati? Noi abbiamo solo vittorie a disposizione. Pulgar? La farina viene tutta dal suo sacco, sta bene, ha un bel piede, io non centro. Ho lavorato su di lui come su tutti, in primis dal punto di vista mentale, perchè se manca quello si fa tutto a metà. Obiettivi futuri? Il mio futuro, fino a fine maggio è qua a Bologna, per dopo non ho ancora parlato con nessuno, ma non è questo che serve per trovare gli stimoli perchè io quelli li trovo dentro di me. Io sono ambizioso e lo sono sempre stato. A tutti piacerebbe allenare il Real ma non ci possiamo arrivare tutti. Ora penso a fare bene, a salvarci. Il merito, però, non è mio, è del gruppo, dei ragazzi perchè loro vanno in campo e ottengono i risultati. Come ho già detto, più sto qua, più sono convinto che riusciremo a raggiungere il nostro obiettivo. Adesso voglio godermi questa vittoria e concentrarmi sulle ultime partite per raggiungere il nostro obiettivo”

Dzemaili

“Il Gol? Anche l’arbitro era dispiaciuto dopo avermelo annullato, penso fosse uno dei più belli della mia carriera, peccato. La vittoria? Stiamo facendo un grande lavoro, tutti, e vedere lo stadio così pieno è una grande gioia per noi. Dopo tutto quello che abbiamo subito e dovuto rincorrere ce la meritiamo. Ci godiamo la vittoria perchè ha un buonissimo sapore, la abbiamo ottenuta con una squadra molto forte che se guardiamo la partita di oggi non ha avuto quasi palle gol. Non dobbiamo concentrarci sulla classifica perchè manca ancora tanto, non siamo ancora salvi, ma se guardiamo che abbiamo fatto 16 punti nelle ultime sette partite anche noi siamo sorpresi, però per come giochiamo e ci prepariamo credo che ce lo meritiamo. Mihajlovic? La sua mano si vede, la squadra è stata brava a seguirlo e a mettere tanto carattere in campo: ora ci divertiamo. Io cerco di seguire tutti gli allenatori, se prima giocavamo con un baricentro basso io dovevo seguire quello che mi veniva detto ma per me giocare così basso è difficile. Ora arrivo più avanti e riesco a tirare di più. Oggi siamo stati bravi a sfruttare le occasioni che abbiamo avuto e a raccogliere le palle gol. Empoli? Arriviamo con grande tranquillità verso quella partita, siamo consapevoli di ciò che stiamo facendo. Ad oggi abbiamo una squadra da Europa che sta giocando per la retrocessione, chiunque viene qua si trova davanti un muro. Pulgar? Per me è un grande giocatore, sono molto contento per lui perchè se lo merita. Sono contento di giocare con questi compagni a centrocampo.

Lyanco

“Abbiamo costruito tante occasioni. Nel secondo tempo siamo anche riusciti a fare gol e questo è il Bologna che vogliamo. Il pubblico? Sentivo la loro energia, avere i tifosi vicini mi fa sentire più forte. Per me e per noi è bellissimo ascoltare la tifoseria mentre giochiamo, ci da grande carica. La classifica? Oggi possiamo sorridere, siamo più tranquilli. Martedì torneremo a prepararci sul campo per Empoli, vogliamo vincere. Il futuro? Io ringrazio la città, mi sono trovato davvero bene qui. Mi trovo bene con Danilo, parliamo la stessa lingua, ma anche con il mister, il gruppo, con tutti. Spero di continuare qui facendo tutto per il Bologna. Lascio al Bologna e al Torino le decisioni, io posso dire che qui sto bene e sono molto felice”

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento