Tra errori, sfortuna e giovani promesse

Mission Winnow? Se si continua su questo trend sarà un bello slogan, ma la vittoria del titolo rimarrà solo un’utopia. La Ferrari rispetto allo scorso anno vanta già 2 vittorie in meno. Sono punti pesanti quelli persi dalla scuderia di Maranello per un’affidabilità non perfetta, in un mondiale dove non ci si può permettere di regalare vittorie come quella di domenica scorsa in Bahrein, vinta dal campione del mondo in carica Lewis Hamilton.

Possiamo dire però che non è tutto da buttare. Tanto per cominciare in Ferrari hanno trovato il pilota per il futuro, non ancora un campione ma col tempo può diventarlo perché i numeri ci sono, eccome se ci sono. Due gare in cui Lecrerc è stato più veloce del compagno 4 volte campione del mondo, una pole position conquistata e una vittoria sfumata solo per un cilindro ballerino (il motore fortunatamente è salvo e sarà usato in Cina). Quindi perchè preoccuparsi troppo? Dopotutto siamo solo ai primi due round e abbiamo trovato un “secondo” pilota (sicuri sia solo un secondo?) che finalmente può dar battaglia ad armi pare alla concorrenza Mercedes.

Quello che è mancato è sicuramente Sebastian Vettel, autore di un errore molto grave che gli ha pregiudicato la gara, altrimenti avrebbe potuto lottare per la vittoria dopo la rottura di Leclerc. Anche se il ritmo del compagno monegasco non l’ha mai avuto a dirla tutta…

Alla fine sta tutto qua: se Vettel dovesse ritrovare la serenità (magari con una vittoria) tutto potrà tornare in discesa, perché le prestazioni per battere la Mercedes ci sarebbero tutte. Per il momento però il tedesco sembra essere ritornato nel tunnel dello scorso anno frutto di tanti errori e poche certezze in pista, ma autore anche di gare clamorose.

Consoliamoci allora con Mick, mi verrebbe da dire. Il figlio di Schumi, si il grande Schumacher, che è entrato tanti anni fa nei cuori di tutti gli appassionati e ci rimarrà per sempre. Ebbene il ragazzo ha esordito sulla SF90 nei test in Bahrein e ha stupito tutti già dal primo giorno con una leggerezza degna dei veri campioni, pennellando giri su giri con un amarcord quasi da lacrime.

Chissà che il futuro non ci riservi nei prossimi anni la coppia Leclerc-Schumi Jr in Rosso. Con queste giovani promesse ci sarà da divertirsi, questo è sicuro.

  • 27
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Alessandro Cucchi

Studente di Informatica, tifosissimo di Fortitudo e Bologna. Appassionato di motori e in generale la grande maggioranza degli sport. Gioco anche a Frisbee nei Discobolo Pontevecchio Bologna.

Lascia un commento