F1, la Ferrari tradisce Lecrerc, vince Hamilton

Charles Leclerc domina il gran premio del Bahrein ma a 10 giri dalla fine per un problema alla parte elettrica è costretto a cedere la prima posizione e a chiudere terzo grazie ad una safety car. Male Vettel che si gira e rompe l’alettone, autoescludendosi dalla lotta. Vince un fortunato Hamilton.

Grande gara, piena di colpi di scena nel circuito di Sakhir. La partenza ha visto le due ferrari proteggere le posizioni ma grazie a un migliore scatto ha visto Vettel superare il compagno di scuderia, il quale pochi giri dopo gli restituirà il sorpasso.

La gara è stata sempre guidata da Charles Leclerc seguito da Vettel. Poco dopo il secondo pit stop Vettel entra in battaglia con Hamilton, fa un errore nel quale compie un testa coda dove danneggia la macchina e poco dopo perderà l’alettone anteriore. Grave errore quello di Sebastian che sembra essere ritornato nel tunnel dello scorso anno.

Il momento della rottura

Al giro 48 su 57 Leclerc inizia a sentire meno potenza, da qui inizia il calvario che lo porterà al terzo posto e ringraziare dato che una safety car causata dall’uscita contemporanea nella stessa curva dei due piloti Renault(incredibile) sarebbe potuto finire dietro Verstappen.

Quarto arriva Verstappen mai veramente in gara con una Redbull non ancora all’altezza delle rivali. Quinto Vettel, la vera delusione di giornata.

Sesto un grande Lando Norris su Mclaren davanti a Kimi Raikkonen. Male le due Renault uscite per problemi verso il finale di GP. Antonio Giovinazzi arriva 11esimo quasi a punti.

Cosa ci portiamo via dal gran premio del Bahrein? Bhe sicuramente una Ferrari ritrovata dal punto delle prestazioni e di un piccolo campioncino da tutelare e conservare come Charles Leclerc che ha tutto per diventare un fuoriclasse e dar da fastidio già da quest’anno alle Mercedes.

L’affidabilità Ferrari, punto dolente che dovrà essere sistemato al più presto se non si vorrà compromettere il campionato già dalle prime gare.

La Fragilità di Vettel, non ha ancora convinto e in questa gara ha compiuto un errore grave e imperdonabile che gli ha pregiudicato la lotta alla vittoria e ha lasciato strada libera a una facile doppietta Mercedes

A una Mercedes fortunata quanto solida, per batterli quest’anno ci sarà bisogno di ogni parte funzionante della Ferrari ma anche un po’ di fortuna cosa che finora non si è proprio vista

Fonti:   

Immagine di copertina

F1.com

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Alessandro Cucchi

Studente di Informatica, tifosissimo di Fortitudo e Bologna. Appassionato di motori e in generale la grande maggioranza degli sport. Gioco anche a Frisbee nei Discobolo Pontevecchio Bologna.

Lascia un commento