Le dichiarazioni del post-partita di Poli, Orsolini e Mihajlovic


Successo che ha dello speciale per i ragazzi di Mihajlovic. Al Grande Torino il Bologna si impone per 3-2. Di seguito le dichiarazioni del post-partita di Poli, Orsolini e Mihajlovic.

Poli

Anche oggi il Bologna ha dimostrato grande personalità e voglia di vincere. Stiamo giocando davvero bene, è chiaro come Mihajlovic abbia cambiato il nostro modo di giocare. Alzando il baricentro siamo molto più propositivi, recuperiamo la palla più avanti e ci troviamo più vicini alla porta avversaria: tutto questo è merito del mister. Stasera abbiamo dato seguito alla vittoria di domenica scorsa e ora ci godiamo questa gioia, ma vogliamo e dobbiamo continuare così fino alla fine. Pulgar? Mi piace giocare al suo fianco, è un elemento fondamentale per noi.

Orsolini 

Stasera abbiamo fatto una partita con tanta intensità. Il Torino ti fa giocare male, in alcuni frangenti abbiamo sofferto ma abbiamo saputo resistere e questo è frutto del lavoro settimanale. Il gioco del mister è migliore per le mie caratteristiche, lo ringrazio per la fiducia. Sono felicissimo anche per il gol, una vera liberazione. Dedico il goal a mio padre che era qui allo stadio. Ci aspettano altre partite fondamentali in cui dobbiamo fare punti, sappiamo che continuando così possiamo restare in A. È brutto rincorrere sempre, speriamo di arrivare al più presto in una posizione più tranquilla.

Mihajlovic 

I ragazzi sono stati fantastici, tutti hanno fatto una grande partita. Abbiamo vinto meritatamente, segnando tre gol ad una delle migliori difese della Serie A e giocando meglio del Torino. Siamo stati perfetti sul piano fisico e stiamo migliorando anche su quello mentale, se giochiamo così abbiamo tante possibilità di rimanere in A. Da quando sono arrivato a Bologna la squadra è migliorata con continuità, peccato solo aver lasciato dei punti per strada, contro la Roma e la Juventus potevamo raccoglierne alcuni. Ora bisogna continuare su questa strada e migliorare ancora, i ragazzi devono sapere che si possono divertire anche soffrendo e non aver mai paura di perdere. Santander è forte fisicamente, protegge molto bene la palla ma attacca meno la profondità. Palacio dà meno punti di riferimento alla difesa avversaria, mentre Destro è un attaccante d’area di rigore, appena ha la palla giusta fa gol. Sono tre giocatori diversi, spero di averli tutti e tre a disposizione dopo la sosta.

Fonte immagine in evidenza: bolognafc.it

  • 24
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pasquale Laffusa

Interessato sin da piccolo al calcio, esplode l‘amore per il Bologna con il campionato di B che porterà alla promozione. A 9 anni è subito abbonamento, da quel giorno lo rinnoverò orgogliosamente ogni anno a prescindere dalla squadra allestita. Cresciuto a pane, Lanna,Zenoni e Coelho da un paio di anni ho l’hobby della scrittura sul Bologna. Appassionato anche di calcio inglese e in particolare di Everton.

Lascia un commento