F1, Bottas vince il GP d’Australia

Valtteri Bottas inaugura la stagione di Formula Uno vincendo il GP d’Australia dopo aver superato il suo compagno di squadra, il campione del Mondo, Lewis Hamilton

Bottas (Mercedes) ha preso il dominio della della gara fin dalla partenza ed è riuscito a conquistare pure il punto bonus per il giro più veloce.

Il sorpasso

Lewis Hamilton (Mercedes), rimasto indietro anche a causa di alcuni detriti raccolti subito dopo il via, si è dovuto concentrare nel difendere la seconda posizione da Max Verstappen (RedBull).

L’olandese della RedBull, dopo aver difeso la quarta piazza in partenza da uno scatenato Leclerc (Ferrari), è riuscito a superare la SF90 di Vettel durante la seconda fase di gara.

Entrambe le Ferrari giù dal podio, non l’inizio migliore di stagione

Sebastian Vettel ha dovuto lottare con una monoposto non al top, finendo quarto. Seguito a ruota dal suo nuovo compagno di squadra, Charles Leclerc, che aveva trovato il ritmo giusto verso la fine della gara, ma ha dovuto tirare i remi in barca per non rischiare troppo.

Le SF90 in azione

Sesto troviamo un magnifico Kevin Magnussen, con l’unica Haas a traguardo. Grosjean si è dovuto ritirare a causa di una ruota non fissata. (Déjà Vu?!)

Settimo Hulkenberg, pure lui con l’unica Renault a traguardo a causa di un prematuro ritiro di Daniel Ricciardo.

Ottavo un frizzante Kimi Raikkonen che ha conquistato i primi punti per la Alfa Romeo Racing, difendendosi egregiamente per tutta la gara.

Nono troviamo Lance Stroll con l’unica Racing Point a punti, Perez solo tredicesimo.

Decimo un ritrovato Kvyat che supera Gasly e porta il primo punto di stagione per la Toro Rosso. Il rookie Albon solo quattordicesimo.

Non scordiamoci di Antonio Giovinazzi, l’italiano della Alfa Romeo, autore di uno spettacolare duello con Lando Norris (McLaren, 12esimo), che arriva solo quindicesimo anche a causa di una vettura danneggiata subito dopo il via.

Infine, questo week-end non era partito come uno dei migliori, in seguito alla scomparsa improvvisa di Charlie Whiting, Direttore F1, una delle persone più influenti di questo spettacolare sport.

Ci uniamo a tutto il mondo della F1 per dire: “Ciao Charlie, ci mancherai.”

Fonti:

  • 66
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pietro Passeri

Studente di Chimica Industriale a Bologna, da sempre appassionato di Motori. Due o quattro ruote non fanno differenza, se si muove con energia propria e fa rumore ha la mia attenzione. Sempre disposto a mettere in discussione la propria opinione e affamato di sapere. Conduttore del programma Red Flag su Radio1909

Lascia un commento