Bologna, a Torino per diventare matador

Bologna: atteggiamento e gioco.

Questo è quello che era sempre stato richiesto al Bologna durante tutto l’arco della stagione. Solo due vittorie in campionato, prima di domenica scorsa, erano il magro bottino del Bologna pre rivoluzione Sinisiana.

L’aspetto principale, che salta subito all’occhio, è quello dal punto di vista fisico. Con Mihajlovic ha avuto un’impennata decisa per giocatori che appaiono ora con molto più gamba, soprattutto nei minuti conclusivi. A dimostrarlo lo sono le partite contro il Cagliari e precedentemente contro la Roma.

E’ apparso evidente anche che l’entusiasmo intorno alla squadra, da parte di Bologna e i bolognesi, sia nelle partite casalinghe che in quelle in trasferta. Questo poiché molti tifosi credono nella salvezza, ora distante solamente un punto, che non appare più irraggiungibile, perché la vittoria contro il Cagliari ha ridato linfa e ossigeno all’ambiente.

Però ora non serve rilassarsi. Domani sera il Bologna, infatti, sarà ospite del Torino, squadra attualmente molto in forma, che nelle ultime 10 partite ha collezionato 5 vittorie, 2 sconfitte e 3 pareggi, affrontando squadre anche di alto livello come Inter e Napoli. Aspetto a cui prestare particolare attenzione è il fatto che nelle ultime 6 giornate il Toro non abbia subito gol. Record poi infranto dal Frosinone nell’ultimo turno.

Mister Mazzarri non ha ancora sciolto le riserve sul modulo, che dovrebbe essere il solito 3-5-2, né sugli interpreti che dovrebbero essere Sirigu, Izzo, NKoulou e Moretti in difesa. Centrocampo composto da De Silvestri, in ballottaggio con Aina, Baselli, Rincon, Lukic e Ansaldi. A formare il tandem d’attacco il capitano Belotti, affiancato da uno tra Zaza e Falque.

Il Bologna, invece, orfano di Santander, scenderà in campo con il 4-2-3-1. Skorupski con MBaye, il ballottaggio in settimana con Calabresi, Danilo, Lyanco e Dijks. A centrocampo la mediana sarà formata da Dzemaili e Pulgar alla spalle dei tre finti trequartisti Orsolini, Sansone e Soriano, alle spalle di Palacio, anche se potrebbe esserci la sorpresa Destro dal primo minuto.

La partita si giocherà allo stadio Olimpico di Torino Sabato alle 20.30.

  • 16
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lorenzo Bignami

Tifoso di Virtus e Bologna, seguo i rossoblù da quando ne ho memoria, sempre abbonato in Bulgarelli. Sono inoltre addetto stampa della Salus Pallacanestro Bologna e collaboro con Concretamente sassuolo da diversi anni

Lascia un commento