La Virtus cambia faccia, Le Mans dominata 81-58 e quarti conquistati

Una Virtus Bologna in grande spolvero asfalta Le Mans nel ritorno degli ottavi di Champions League. Dopo il pareggio di settimana scorsa in terriotorio francese, le Vnere portano sul campo un atteggiamento differente, complice il cambio di panchina recente e l’arrivo di Djordjevic.Quasi sicuramente l’allenatore serbo non ha avuto il tempo materiale per impartire lezioni tattiche, avendo incontrato il gruppo per la prima volta soltanto ieri pomeriggio. Come accade in questi casi, peró, i giocatori hanno voltuto dimostrare sul campo le proprie qualitá, responsabilizzandosi e imponendosi fin da subito sull’avversario.Complice una Le Mans meno atletica e battagliera del solito, i ragazzi di Djordjevic si portano sul + 15 al termine del primo quarto, distribuendo i punti tra le mani di tutti i protagonisti. La Virtus mantiene il gap fino al 48-25 dell’intervallo.Alla ripresa, un nuovo break prepotente dei bianconeri porta lo scarto oltre i trenta punti, chiudendo un match senza storia per tutti i 40’ sul punteggio di 81-58.Miglior marcatore del match Kravic con 16 punti.La vera novitá rispetto alla gestione tecnica precedente riguarda l’approccio mentale durante tutto il match. Djordjevic ha chiamato diversi timeout dopo piccoli parziali, nonostante il vantaggio fosse cospicuo: un metodo incisivo per evitare i cali di concentrazione che hanno rappresentato il tallone d’achille della Virtus fino a questo momento della stagione.Sugli spalti grande commozione per i numerosi omaggi ad Alberto Bucci e ai suoi famigliari, presenti in parterre.La Virtus passa ai quarti di finale di Champions League dove affronterà Nanterre, altra rappresentativa francese che ha eliminato nella giornata di ieri una Besiktas orfana di Rich e Benzing. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Alessandro Iannacci

Conduttore radiofonico per Punto Radio, ideatore di ForzaVNere e BOLaround, bassista dei Wasting Time e, per ultimo, studente di Giurisprudenza a Bologna. Fondatore BOLaround

Lascia un commento