Il Bologna riparte da Pulgar e Soriano: 2-0 e corsa salvezza riaperta

161 i giorni che separavano il Bologna dall’ultima vittoria casalinga, datata 30/09/2018 con l’Udinese. Cinque mesi dopo, i rossoblù tornano a festeggiare al Dall’Ara con un secco 2-0 al Cagliari firmato da Pulgar su rigore e Soriano, riaprendo, al netto dei passi falsi di Empoli e SPAL, la lotta salvezza e conquistando tre punti fondamentali per la permanenza nella categoria. Partita grintosa e intraprendente, in linea con quelle che sono le caratteristiche dell’allenatore Mihajlovic, capace nel giro di un mese di rivitalizzare la squadra e rilanciarla nella corsa salvezza. Ma ad attendere i felsinei domenica prossima c’è una squadra tutt’altro che abbordabile: il Torino di Mazzarri che, già da qualche settimana, respira profumo d’Europa

Primo tempo: Nonostante gli elogi, sono gli ospiti a partire meglio, provando a costruire azioni pericolose con i cross di Pellegrini sulla fascia sinistra e con l’onnipresente Barella. I tentativi però non recano danno alla porta difesa da Skorupski, permettendo così al Bologna di guadagnare campo e trovare, al 32′, il gol del vantaggio: su Bradaric tocca con il braccio, per l’arbitro Irrati è rigore, che Pulgar trasforma spiazzando completamente Cragno. Il Cagliari però non ci sta e reagisce, e al 37′ Joao Pedro colpisce la traversa di testa , imbeccato dal sempre presente Barella, con Skorupski battuto. Il primo tempo si chiude così, con un Bologna più propositivo e volitivo che trova il vantaggio e il Cagliari che prova a pareggiare, ma invano

Secondo tempo: La ripresa è sempre di marca emiliana, ma la formazione sarda continua a impensierire non poco la retroguardia rossoblù: al 62′, si ripete in fotocopia l’azione che aveva portato alla traversa di Joao Pedro, ma questa volta l’attaccante brasiliano deve arrendersi a un super riflesso del portiere polacco. Due minuti dopo Orsolini si divora il gol del raddoppio, servito da Dzemaili lanciato in contropiede. E’ il preludio al gol del raddoppio, che arriva al 75′: Sansone mette in mezzo all’area un pallone su cui si avventa Soriano, che di piatto insacca per il 2-0. L’ultimo quarto d’ora vede il Cagliari sbilanciarsi alla disperata ricerca del gol che riaprirebbe la partita, e il Bologna che prova ad approfittarne ripartendo in contropiede.

La partita si chiude così, con i rossoblù emiliani che conquistano tre punti pesantissimi in ottica salvezza, dovendo però sperare nelle sconfitte di Empoli e SPAL questo pomeriggio. All’orizzonte, per il Bologna, si prospetta la difficoltosa trasferta di Torino contro i granata, che gravitano in zona Europa

  • 49
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento