Bologna-Juventus, non chiamatela Mission Impossible

Scocca l’ora di Bologna-Juventus, Calvarese fischierà alle 15 il calcio d’inizio. Il Bologna cerca l’impresa, la Juve il riscatto dalla partita del Wanda Metropolitano.

Il Bologna è uscito dall’Olimpico a bocca asciutta e con un distacco dalla quart’ultima di tre punti. L’Empoli ieri però, fuori casa contro il Milan, ha avuto una battuta d’arresto, l’occasione sarebbe ghiotta per il Bologna per riavvicinarsi alla zona salvezza ma l’avversario non è dei più semplici (per usare un eufemismo). 

La Juventus è la regina indiscussa di questo campionato e già da un paio di mesi (se non anche prima dell’inizio campionato) ha già lo scudetto in tasca. I bianconeri possono quindi concentrarsi sulla Champions League, la sconfitta al Wanda Metropolitano di Madrid contro l’Atletico è stata però una débâcle pesante per l’ambiente juventino. 

La disparità dei valori tecnici è indubbia, il Bologna però dovrà almeno provare a portare a casa punti preziosi per la corsa salvezza. La gara di Roma ha mostrato un Bologna capace di mettere sotto una squadra superiore come quella capitolina. Con la Juve invece si dovrà passare a uno step successivo: saper imporre il proprio gioco rimanendo compatti per più tempo e contro la prima della classe. Non chiamiamola quindi Mission Impossible perché in questo momento per i ragazzi di Mihajlovic nulla è impossibile, chiaro è che sarà veramente durissima. 

La situazione in infermeria a Casteldebole sembra essere rientrata, solo Palacio come ha detto Mihajlovic stesso in conferenza stampa sarà preservato per precauzione per la trasferta di Udine. Tornerà ad allenarsi in gruppo lunedì. Per quanto riguarda i centrali difensivi sia Gonzalez che Lyanco sono recuperati, bisogna vedere se il tecnico deciderà di rischiare subito il mastino brasiliano.

In porta ci sarà Skorupski, davanti a lui Mbaye, Gonzalez, Danilo e Dijks. A centrocampo Poli e Pulgar. Ad agire tra le linee Edera, Soriano e Sansone. Là davanti ci sarà Santander.

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Gonzalez, Danilo, Dijks; Poli, Pulgar; Edera, Soriano, Sansone; Santander. All.: Mihajlovic.

Juventus (4-2-3-1): Perin; Cancelo, Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Matuidi, Bentancur; Bernardeschi, Dybala, Ronaldo; Mandzukic. All.: Allegri.

Fonte immagine in evidenza: bolognafc.it

  • 8
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pasquale Laffusa

Interessato sin da piccolo al calcio, esplode l‘amore per il Bologna con il campionato di B che porterà alla promozione. A 9 anni è subito abbonamento, da quel giorno lo rinnoverò orgogliosamente ogni anno a prescindere dalla squadra allestita. Cresciuto a pane, Lanna,Zenoni e Coelho da un paio di anni ho l’hobby della scrittura sul Bologna. Appassionato anche di calcio inglese e in particolare di Everton.

Lascia un commento