Chi ha paura della Lupa?

Il Bologna sarà ospite nel posticipo della 24esima giornata contro la Roma, all’Olimpico. I capitolini stanno attraversando un periodo di forma che ha permesso loro di vincere la gara d’andata contro il Porto in Champions League.

Osservato speciale sarà quel Nicolò Zaniolo che sta trascinando i gialloblù nel periodo più importante della stagione. Zaniolo, ma non solo, sono tante le armi a disposizione di Di Francesco, tra cui Dzeko, El Shaarawy e Cristante. Inoltre il ritorno in regia di De Rossi garantisce soluzioni da fuori e anche una figura caratteriale di cui la Roma aveva un disperato bisogno.

Dall’infermeria giungono certe le assenze di Schick e Karsdrop. Al netto di queste mancanze, la Roma schiererà un 4-3-3 con Olsen, non al top quindi Mirante in preallarme, Florenzi, Manolas, Fazio e Kolarov in difesa. A centrocampo il terzetto sarà composto da De Rossi in regia con Pellegrini e Cristante ai lati a supporto di Dzeko, con El Shaarawy e Zaniolo sugli esterni.

All’andata il Bologna pescò il jolly con Mattiello e Santander, in una delle poche vittorie dell’andata. Un girone di ritorno dopo, il Bologna ha cambiato allenatore e soprattutto molti di quelli che saranno gli interpreti in campo. Escludendo Destro e Mattiello, Mihajlovic probabilmente scenderà in campo con un 4-2-3-1 con Skorupski in porta protetto da una linea a 4. I due esterni, Dijks e MBaye dovranno contrastare le folate degli esterni della Roma, per proteggere Calabresi, inedito nel ruolo di centrale di destra, affiancato da Danilo. Mediana composta da Pulgar e Poli. In avanti confermato Edera dal primo minuto insieme a Soriano e Sansone, tutti dietro all’unica punta Santander.

Foto: Bologna official instagram

  • 11
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lorenzo Bignami

Tifoso di Virtus e Bologna, seguo i rossoblù da quando ne ho memoria, sempre abbonato in Bulgarelli. Sono inoltre addetto stampa della Salus Pallacanestro Bologna e collaboro con Concretamente sassuolo da diversi anni

Lascia un commento