VIRTUS, BUONA LA PRIMA IN COPPA: BATTUTA 84-86 LA FAVORITISSIMA MILANO

La missione quasi impossibile è stata portata a termine. La Virtus Bologna elimina dalla Coppa Italia la corazzara biancorossa di coach Pianigiani, confermando la grande intensitá vista nei match di campionato contro Varese e Avellino.

La cronaca.
Dopo la vittoria di Cremona su Varese nel match delle 18, al Mandela Forum va in scena la classicissima Milano-Bologna.
Nella Virtus assente Kravic per scelta tecnica, Sacripanti decide di puntare sulla coppia di lunghi Qvale-Moreira.
Milano deve fare i conti con la mancanza di Gudaitis, Nedovic, Bertans e Tarczewski
La partenza è complicata per Bologna. Dopo appena 3 minuti Nunnally realizza il 9-2 e Sacripanti è costretto a chiamare il primo timout del match.
La Virtus prova a costruire in penetrazione e chiude il primo quarto sotto di cinque punti (22-17) , nonostante la continua sofferenza sotto canestro in fase difensiva.
Il secondo quarto comincia con un drastico cambio di mentalitá per i ragazzi di coach Sacripanti. Il parziale bianconero di 7-0 porta Pianigiani a chiamare timeout riparatore.
Milano non riesce peró a mantenere un’accettabile continuitá offensiva e le Vnere conducono fino al 17esimo minuto, quando Nunnally con una bomba riporta l’Armani sul +3 (36-33).
Nel finale di primo tempo gli uomini di Sacripanti crescono in agonismo e attenzione, portando a casa un paziale di 8-0 e rientrando negli spogliatoi avanti per 36-41.
Il terzo quarto vede la Virtus allungare ulteriormente il proprio vantaggio grazie al grande lavoro di Moreira sotto canestro e all’accoppiata Taylor-Cournooh dal pitturato. Il play americano realizza con un arresto e tiro il 45-55 e costringe la panchina di Milano al timeout.
Il gap rimane pressochè invariato fino al termine del terzo periodo, chiuso 54-63 grazie ad un canestro valido allo scadere di Kuzminskas.
Nella prima parte dell’ultimo quarto Taylor e Aradori portano la Virtus sul +13 a cinque minuti dalla fine, mentre Cournhooh è costretto a dare forfait per un problema al polpaccio destro.
A tre minuti dal termine Milano prova a reagire tornando fino al -6 con un canestro di Micov.
L’elastico prosegue fino alle battute finali del match. A 30 secondi dalla fine Martin corregge un tiro di Aradori dalla media distanza portando la Virtus sul +7.
Negli ultimi istanti Milano si aggrappa alle scelte individuali di Mike James, meno ispirato del solito, e i ragazzi di Sacripanti vincono il match col punteggio di 84-86, nonostante il brivido finale sul canestro di Brooks allo scadere non convalidato.
Miglior marcatore per le Vnere Tony Taylor con 21 punti, poi Aradori (15), Moreira e Mbaye (14).
La Virtus accede alle semifinali di Coppa Italia, dove affronterà Cremona nella giornata di Sabato.

(foto account Twitter Virtus Segafredo)

  • 103
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Alessandro Iannacci

Conduttore radiofonico per Punto Radio, ideatore di ForzaVNere e BOLaround, bassista dei Wasting Time e, per ultimo, studente di Giurisprudenza a Bologna. Fondatore BOLaround

Lascia un commento