Il Bologna gioca ma si fa rimontare: 1-1 al Dall’Ara

Un grosso rammarico per una partita che, sotto il profilo del risultato, poteva regalare tre punti preziosissimi al Bologna e permettergli di uscire dalla zona retrocessione dopo tre mesi. Ma, sotto il profilo tattico e soprattutto emotivo, una squadra che pare aver decisamente invertito rotta sotto la nuova gestione Mihajlović e che è intenzionata a giocarsi le sue carte fino all’ultima giornata. Altra nota positiva da registrare è il ritorno al gol del redivivo Mattia Destro, titolare dopo oltre un mese e in gol dopo appena 17′, annullato poi dal pareggio di Lerager al 33′. Adesso, ad attendere i rossoblù, la difficilissima sfida di lunedì prossimo all’Olimpico contro la Roma

Primo tempo: Il Bologna parte forte e pressa il Genoa, cercando intese tra i vari interpreti che, però, non riescono. Al 17′ il vantaggio dei rossoblù emiliani: palla scodellata in mezzo da Poli, e il redivivo Mattia Destro si avventa sul pallone di testa, anticipando Radu: 1-0. Il Bologna non si accontenta e continua a spingere, sfiorando anche il secondo gol con Soriano, anticipato di un soffio su una conclusione quasi a botta sicura.. Al 31′ l’azione preludio del gol del Grifone: Sanabria, servito da un assist di Kouamè, spara di sinistro, costringendo Skorupski a una prodigiosa parata a salvare il risultato. Due minuti dopo, al 33′, Lerager pareggia i conti: su un corner dalla sinistra, il centrocampista si inserisce con tempismo perfetto e anticipa tutti i difensori per l’1-1. Si conclude, dopo un quarto d’ora, un primo tempo vibrante e combattuto da due squadre intenzionate a portare a casa l’intera posta in palio

Secondo tempo: La ripresa si apre come la prima frazione, ovvero con un’occasionissima dei felsinei: al 48′,su uno schema da corner battuto da Pulgar, Edera conclude dal limito con il piattone, trovando la risposta con i piedi di Radu. Al 60′ da segnalare il cambio di uno stanco Destro, autore oggi di un’ottima prestazione, per Santander. La ripresa scorre, con tentativi non concretizzati da entrambe le parti, fino all’87’: Danilo svetta su un calcio d’angolo e coglie una clamorosa traversa; sulla ribattuta, sempre Danilo calcia in area da posizione un po’ defilata costringendo Radu al miracolo per salvare il risultato. A nulla servono poi i tentativi rossoblù durante i minuti di recupero concessi da Rocchi, e la partita si conclude così sull’1-1 risultato con il Bologna che, per quanto visto, avrebbe probabilmente meritato qualcosa di più sotto il profilo del risultato

  • 19
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento