Bologna-Genoa, missione: rilanciarsi col Grifone


Il match del Dall’Ara aprirà le danze della domenica di campionato, fischio d’inizio di Rocchi alle 12.30. Sinisa prepara l’assalto al Grifone.

Non è una missione semplice ma il Bologna visto a San Siro può farcela a battere il Genoa e mettere la freccia, superando un Empoli sconfitto all’Olimpico. A San Siro si è vista una squadra più compatta anche se bisognerà ancora migliorare sull’organizzazione difensiva e sui disimpegni. La preziosa vittoria di Milano ha però di certo risollevato il morale. La squadra di Sinisa Mihajlovic non arriva però al completo per il match dell’ora di pranzo: Orsolini si è fermato ai box per un problema muscolare che lo terrà fuori dai giochi per un mese, l’infortunio di Lyanco a San Siro si è rivelata una lesione all’ileopsoas e Santander e Sansone solo a settimana inoltrata si sono uniti al lavoro di gruppo.

In porta a difendere i pali del Bologna ci sarà Lukasz Skorupski, davanti a lui Calabresi, Gonzalez, Danilo e Dijks. A centrocampo Poli, Pulgar e Soriano. In attacco sicuri del posto Palacio e Sansone e sosterranno le manovre di uno fra Santander e Destro, il paraguagio è in leggero vantaggio.

Bologna (4-3-3): Skorupski; Calabresi, Gonzalez, Danilo, Dijks; Poli, Pulgar, Soriano; Palacio, Santander, Sansone. All.: Mihajlovic.

Genoa (4-2-3-1): Radu; Biraschi, Gunter, Zukanovic, Criscito; Lerager, Radovanovic; Lazovic, Bessa, Kouamé; Sanabria. All.: Prandelli.

Fonte immagine in evidenza: bolognafc.it

  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pasquale Laffusa

Interessato sin da piccolo al calcio, esplode l‘amore per il Bologna con il campionato di B che porterà alla promozione. A 9 anni è subito abbonamento, da quel giorno lo rinnoverò orgogliosamente ogni anno a prescindere dalla squadra allestita. Cresciuto a pane, Lanna,Zenoni e Coelho da un paio di anni ho l’hobby della scrittura sul Bologna. Appassionato anche di calcio inglese e in particolare di Everton.

Lascia un commento