Mihajlovic, eccellente la prima: il Bologna espugna San Siro per 0-1

Ha dell’incredibile la partita conclusasi pochi minuti fa: il nuovo Bologna targato Sinisa Mihajlovic espugna uno stadio tutt’altro che semplice (San Siro) contro la terza della classe (l’Inter di Luciano Spalletti) e torna a vincere in trasferta dopo più di un anno e in campionato dopo ben 15 giornate(ultima vittoria quella casalinga con l’Udinese). Il tanto agognato cambio di passo sembra aver preso forma in una serata che verrà ricordata a lungo. Il Bologna, seppur ancora terz’ultimo, oltre a guadagnare tre punti d’oro, ritrova tanta autostima e fiducia per provare una rincorsa salvezza che, se corroborata da prestazioni come quella odierna, non sembra affatto impossibile.

Primo tempo: Il Bologna parte subito forte, e al 9′ si registra la prima azione da gol: Orsolini arriva col tempo giusto su un cross e calcia a botta sicura verso la porta, ma Handanovic è attento e devia in corner. Al 21′, è l’Inter a impensierire la retroguardia rossoblù e non poco: Perisic riceve un eccellente cross dalla destra e colpisce di testa a colpo sicuro: la palla sfiora il palo destro e va sul fondo. Al 33′ il vantaggio rossoblù:il corner battuto da Pulgar trova l’incornata perfetta di Santander, che non si fa sfuggire l’occasione e incorna così per lo 0-1. L’Inter prova a reagire, ma la reazione, seppur rabbiosa, è nei piedi di Vecino, che al 38′ tira altissimo sulla porta dei rossoblù. Al 43′ occasione enorme per i nerazzurri: Icardi, lanciato a rete, arrivato davanti alla porta di skorupski si fa ipnotizzare dall’estremo difensore rossoblù, che devia il tiro dell’attaccante nerazzurro. Si conclude così il primo tempo, giocato in modo molto aggressivo da parte del Bologna, che però ha rischiato di subire gol in più di un occasione.

Secondo tempo: Secondo tempo che, come prevedibile, si dimostra un assalto nerazzurro al fortino issato dal Bologna. L’Inter ci prova a ripetizione, prima con un tiro di Icardi prontamente deviato da Skorupski, poi con una colossale palla-gol con Lautaro Martinez, che su una mischia colpisce il pallone in modo sbilenco e manda incredibilmente fuori. Il tempo trascorre velocemente e, a pochi minuti dalla fine, una gran girata di Ranocchia finisce di poco a lato della porta. Al 95′, sull’ultimo assalto della partita, Lautaro Martinez spara a lato della porta rossoblù di pochissimo, liberando così la gioia del pubblico rossoblù, che torna a vedere una vittoria dopo ben 15 partite

  • 134
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento