Verso SPAL-Bologna,Inzaghi: “Deve iniziare un nuovo campionato”. Sansone e Soriano subito titolari

Delicatissima e altrettanto insidiosa la partita che aspetta domani il Bologna di Inzaghi al cospetto della SPAL, da disputare nella città estense. Inestimabile il peso che avrebbero i tre punti da una parte e dall’altra: al Bologna per incominciare col piede giusto il girone di ritorno dopo una prima parte di campionato alquanto deludente, per gli estensi per mettere distanza con la zona retrocessione, distante solo 4 punti. Il mister rossoblù Inzaghi vuole un cambio deciso di rotta, tanto da definire nella conferenza terminata pochi minuti fa il match di domani quello da cui “deve iniziare un nuovo campionato, dobbiamo metterci alle spalle l’andata. E’ una partita importantissima, ci vogliono i fatti, speriamo di essere all’altezza”.

Riguardo la formazione che scenderà in campo domani, il mister felsineo elogia Sansone (che, assieme all’altro neoacquisto Soriano sarà titolare) che “ci permette di giocare a 3 davanti. Lui e Soriano sono due giocatori straordinari e che ci aiuteranno, pronti a giocare, saranno titolari domani”. Fondamentale sarà lo spirito che il Bologna mostrerà in campo, che prescinderà qualsiasi schema secondo il mister, che dice: “che sia 3-5-2 o 3-4-3 a me interessa l’atteggiamento della squadra” .

Per ultimo l’argomento che ha destato più apprensione per l’importanza del giocatore e per la sfida che attende i rossoblù, quello sulle condizioni di Federico Santander, con Inzaghi che però rassicura: “Santander sta bene, si è allenato a parte per dieci giorni, ma da martedì si è allenato con la squadra”.

Appuntamento quindi a domani alle 15 per una partita che, pur essendo il campionato ancora molto lungo, può indicare tantissimo sulle reali speranze di salvezza dei rossoblù

  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento