Fortitudo, anche Verona cade al PalaDozza: finisce 96-71

Lavoropiù Fortitudo Bologna – Tezenis Verona 96-71

(17-10), (26-22), (26-25), (27-14)

Big match di giornata di scena al PalaDozza tra prima e seconda del girone Est, nonché le due squadre più in forma al momento. Se la Fortitudo gode di un rassicurante margine sulle dirette inseguitrici, Verona viene da 9 vittorie consecutive. In campo però fin da subito si capisce perché una sia prima e una seconda. Padroni di casa sempre saldamente avanti; le triple nel terzo quarto danno la spinta decisiva ai biancoblu. Ospiti mai in grado di impensierire seriamente i primi della classe.

Primi minuti di partita avari di canestri e pieni di imprecisioni da entrambe le parti.Squadre che non riescono a trovare soluzioni facili. A sbloccarla è Leunen da tre dopo 2 minuti. Poi Candussi e Amato per gli ospiti prima che il numero 10 biancoblu si ripeta. Tezenis abile nel cercare e trovare il fallo sebbene non riesca a capitalizzare le proprie azioni, tanto è vero che dopo 6′ il punteggio è “solo” sull’ 8-6 in un clima di tifo accesissimo. Aumenta il pressing Fortitudo che costringe Verona alla ricerca di soluzioni forzate, inducendola più volte all’errore; time-out di Dalmonte inevitabile a 2 minuti dalla fine del primo periodo. Henderson firma il pareggio 10-10 prima dell’allungo a +7 tutto firmato Daniele Cinciarini, prima da 3, poi in contropiede sfruttando la palla recuperata da Hasbrouck e infine a segno dalla lunetta, chiudendo il primo periodo sul punteggio di 17-10.

Il secondo quarto vede sempre Cinciarini on fire: suoi i primi 5 punti che portano i biancoblu a +10 (22-12) nei primi 3 minuti. Verona c’è ma le triple di Candussi e Maspero non permettono agli Scaligeri di respirare. Dall’altra parte infatti si sblocca anche Pini sotto canestro con 4 punti consecutivi. All’ennesima bomba di Candussi risponde l’ennesima di Leunen per il 33-21 a 3 minuti e 50 dall’intervallo lungo. Ultimi giri di lancetta 4 punti per Verona e vantaggio dei padroni di casa ridotto a nove punti e successivamente riportato a 12 grazie ad Hasbrouck. Il canestro allo scadere di Cinciarini fissa il punteggio sul 43-32 a metà partita.

Ritorna sul parquet decisamente meglio Verona; avvio forte che la riporta sul -8 trascinati da un Candussi in palla sia in attacco che in difesa e un Henderson che non sbaglia più. Poco presenti invece gli uomini di Martino, oltre a Pini c’è poco. Tezenis che tocca il -7 con Ferguson prima che la Fortitudo si risvegli e inizi la gara di tiro da 3 punti. Si parte con le 3 triple di Hasboruck a 5 minuti dalla fine del terzo quarto. Ossigeno puro per gli uomini di Martino e inerzia del periodo che cambia radicalmente. Fortitudo di nuovo a +12 a 3′ dall’inizio dell’ultimo periodo. Ancora Hasbrouck all’uscita dal time out oltre a Benevelli, 6 punti in pochi secondi che significano 65-49 mentre Verona pare accusare il colpo; il doppio errore ai liberi di Candussi lo dimostra.

Alla speciale gara dentro la gara partecipa anche Venuto nel quarto quarto, 3 bombe consecutive per il numero 16 biancoblu. 78-61 al time out a 7’30’’ circa dalla fine. +20 immediatamente dopo: altro giro, altra bomba di Venuto. Poi Leunen in appoggio facile al tabellone ci ricorda che si può segnare anche da 2. Hasbrouck, invece, continua a prenderci dai 6,75 firmando l’86-65 quando mancano 4 minuti alla fine. Da qui in poi è show time fino al termine al quale partecipa anche il giovane Ugochukwu.

Tabellino:

Fortitudo: Sgorbati, Cinciarini 17, Mancinelli ne, Ugochukwu 2, Benevelli 6, Leunen 15, Prunotto, Venuto 12, Rosselli 9, Fantinelli 6, Pini 9, Hasbrouck 20. All.Martino.

Verona: Dieng, Ferguson 19, Amato 7, Guglielmi ne, Oboe ne, Candussi 20, Henderson 9, Maspero 5, Udom ne, Quarisa, Severini 4, Ikangi 7. All.Dalmonte.

MVP Bolaround: Kenny Hasbrouck (20 punti)

(Immagine in evidenza: Valentino Orsini/Fortitudo Bologna)


  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Eugenio Fontana

Appassionato di storie sportive e tifoso rossoblu dal '95. La prima volta che sono andato allo stadio ho visto una partita di Coppa Intertoto: Bologna-National Bucaresti 2-0. Speaker radiofonico a radio1909

Lascia un commento