Le parole di Bigon nel post di Empoli-Bologna

La situazione in classifica peggiora, riportiamo le parole del DS del Bologna al termine della partita persa contro l’Empoli al Castellani.

 

 “Se la squadra ha 11 punti la colpa è di tutti, anche se se andiamo a vedere la partita di oggi vediamo che la squadra è viva. In Serie A non è mai facile, era da un po’ che fuori casa non facevamo una partita così. Dobbiamo però farci tutti un esame di coscienza, sapendo che lavoriamo tanto con passione e abnegazione. La situazione della classifica è la stessa di domenica scorsa, non è cambiato niente. Alla fine, essere due punti sopra o sotto non cambia la sostanza a 23 partite della fine. Vedo un BOLOGNA che fino ad oggi non ha mai sofferto per salvarsi. Si pensava e si sperava di crescere un po’, cosa che non è impossibile con 23 partite e il mercato di gennaio. Basta una vittoria, a questa squadra non è girata bene neanche una partita. In determinati giocatori forse vedevamo qualcosa di utile per il mister ed evidentemente abbiamo fatto qualche errore. Ci dispiace da morire per i nostri tifosi, il dispiacere è tanto e cercheremo di sistemare tutto. Non si può dire che Inzaghi sarà in panchina col Milan al 100%. La fiducia nel mister c’è, dobbiamo riflettere sulle cose senza far finta che vada tutto perfettamente. Obiettivi? Vediamo a Maggio dove siamo.”

  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pasquale Laffusa

Interessato sin da piccolo al calcio, esplode l‘amore per il Bologna con il campionato di B che porterà alla promozione. A 9 anni è subito abbonamento, da quel giorno lo rinnoverò orgogliosamente ogni anno a prescindere dalla squadra allestita. Cresciuto a pane, Lanna,Zenoni e Coelho da un paio di anni ho l’hobby della scrittura sul Bologna. Appassionato anche di calcio inglese e in particolare di Everton.

Lascia un commento