La Coppa Italia tra il ritiro e l’Empoli: può interessare?

Al termine della debacle di Marassi prende la parola Fenucci che conferma Inzaghi e annuncia il ritiro imminente della squadra in vista della delicatissima trasferta di Empoli. Messaggio certamente chiaro, d’impatto, che lascia poco spazio ad insinuazioni circa l’esonero di Super Pippo.

Prima della partita contro i toscani, però, ci sarebbe l’impegno di Coppa Italia contro il Crotone. Uso impropriamente il condizionale perché pare che nessuno se lo stia filando. Eppure siamo, qui a Bologna, sempre amareggiati quando si esce prematuramente da questa competizione parlando di ennesima occasione persa alla quale non si è data la necessaria importanza.

Capisco che le complicate contingenze di classifica possano, forse giustamente (per me no), distogliere l’attenzione da quella che a questo punto verrebbe da considerare secondaria competizione; però è vero anche che si tratta di qualcosa di diverso dalla Serie A, dove non siamo terzultimi né rischiamo di retrocedere. Anzi in teoria potrebbe prospettarsi la possibilità di accedere agli ottavi di finale.

Se i rossoblu dovessero vincere contro la squadra di Oddo, che oltretutto non sta attraversando un momento felice in serie cadetta nonostante una rosa importante per la categoria, sarebbe giusto vivere come un impiccio di metà settimana l’ottavo di finale? Il dubbio che non si tratti di una domanda retorica ricorre. Certamente per qualcuno saranno preferibili 3 punti al Castellani al passaggio del turno, ma considerare adesso un impegno superfluo quello di coppa non sarebbe giusto, soprattutto a margine della classica retorica che piomba puntuale sulla squadra ogni qualvolta viene eliminata dal torneo. Può invece considerarsi un punto strategico da cui rimettersi in moto con tutto sommato meno rischi dietro l’angolo. La situazione non può che essere sfruttata al meglio dal Bologna.

Come recita un antico detto “Vincere aiuta a vincere”, speriamo ci sia un fondo di verità, detto ben chiaro che il Crotone parte tutt’altro che battuto.

Inoltre ricordiamoci bene: il tifoso vive di speranze, speranze di vincere ed emozionarsi; ogni partita in più rappresenta un’opportunità in più per sperare. Lo sarà per forza anche un Bologna-Crotone, sedicesimo di finale di Coppa Italia.

  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Eugenio Fontana

Appassionato di storie sportive e tifoso rossoblu dal '95. La prima volta che sono andato allo stadio ho visto una partita di Coppa Intertoto: Bologna-National Bucaresti 2-0. Speaker radiofonico a radio1909

Lascia un commento