Fortitudo: Arriva il primo stop per la F, una Bakery quasi infallibile da 3 vince 78-72

Trasferta insidiosissima lo era in partenza, trasferta perdente è stata. Le premesse erano un Kenny Hasbrouck in infermeria e un cambio in panchina per Piacenza, che ha sostituito Coppeta con Di Carlo, ed una classifica che non meritava e non merita il valore reale della squadra. La partita vede una Fortitudo che cuce i soliti strappi, senza però arrivare ad un allungo rassicurante. La Bakery invece si appoggia sulle sue individualità che vedono su tutti Green e Voskuil quasi infallibili dall’arco. Terzo e quarto periodo, fondamentali in alcune precedenti vittorie, oggi hanno l’effetto opposto e arriva così il primo stop Fortitudo, che rimane comunque in cima alla classfica.

Il match si apre con due parziali netti ambo le parti, parte Piacenza con un 5-0 firmato Green-Pederzini, risponde la Fortitudo con due triple e 4 punti di Sgorbati e Benevelli intramezzati da un timeout piacentino a metà periodo. La Bakery arriva fino al -1 con una tripla in contropiede di Voskuil e il quarto si chiude sul 14-17 con un sottomano di Fantinelli sulla sirena non convalidato.

Inizia il secondo quarto con un super Pini, che tra attacco e difesa trascina la Fortitudo sul 19-27 vantaggio che si allarga al massimo con la tripla di Leunen e +11 Fortitudo. Da qui un calo di ritmo e ritorno della Bakery firmato Crosariol e Voskuil fino al -5 piacentino. Dall’altra parte risponde con canestro e fallo di Fantinelli che costringono coach Di Carlo al timeout. Al rientro sul parquet ci sono da una parte parecchi errori a cronometro fermo sui liberi Fortitudo, dall’altra lo specialista Voskuil che con 2 triple in fila riporta Piacenza sul -2. Il primo tempo si chiude con un 1/2 ai liberi di Sgorbati che chiude il parziale sul 37-40. Quarto “pareggiato” quindi, e stesso divario del primo.

Al rientro dall’intervallo altro break Fortitudo firmato Pini e Leunen e timeout Piacenza. Riavvio con Leunen che risponde da 3 alla tripla di Green. Voskuil e Crosariol portano il punteggio sul 46-50. Fase di stallo del match, piena di palle perse ambo le parti, rotta dall’ennesima tripla di Voskuil e tecnico a Martino per proteste e punteggio in parità a 50. Altra serie di triple nell’ordine di Green, Venuto e Mancinelli aprono una fase concitata della partita piena di botta e risposta. Green da tre sulla sirena chiude il quarto sul 61-60 per la squadra di casa.

Nel quarto cruciale break e contro sorpasso Fortitudo grazie a Benevelli e Mancinelli, ma con la schiacciata in contropiede e il 2/2 ai liberi di Leunen si ferma l’attacco di Bologna. Arriva così un parziale secco di 13-0 da parte della Bakery grazie a Pederzini con due punti e una tripla sulla sirena, due triple in fila di Voskuil (8/10 da 3pti) e un appoggio di Crosariol. Il timeout F arriva forse troppo tardi e il 2/2 ai liberi di Fantinelli chiude i giochi sul 78-72 per Piacenza.

Tabellini:

Bakery Piacenza: Castelli 7, Voskuil 25, Green 17, Crosariol 7, Pederzini 10, Guerra, Cassar 1, Perego 8, Pastore 3, Bracchi ne, Buffo. All. Di Carlo.
Lavoropiù Fortitudo Bologna: Pini 8, Leunen 17, Rosselli 9, Hasbrouck ne, Fantinelli 6, Cinciarini 11, Benevelli 8, Venuto 3, Sgorbati 3, Franco ne, Mancinelli 7, Simon ne. All. Martino

Parziali: 14-17, 37-40, 61-60
  • 9
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Riccardo Corsolini

Nato a Fano (PU) il 17/12/93, cresciuto a BasketCity in una famiglia di baskettari a pane, palla a spicchi e Fortitudo. Appassionato di sport in generale fino a scrivere la tesina di maturità sulle Olimpiadi. Vista la fallimentare carriera da giocatore, scrivo di basket (Fortitudo) su BOLaround, con cui entro in contatto da Novembre 2017.

Lascia un commento