Difesa impenetrabile, davanti spuntati. Skorupski insuperabile

Per il Bologna, diverse le luci e le ombre della partita contro la Fiorentina, dalla quale si è potuto portare a casa solo un punto, contro una squadra, però, decisamente migliore.

Questi i nostri giudizi.

Skorupski: Migliore in campo a nostro avviso. In diversi interventi salva la porta del Bologna, soprattutto su Simeone lanciato a rete, garantendo la porta inviolata. Polipone stasera. 7

Helander: Silenzioso in difesa, soprattutto nel primo tempo non si fa pregare con interventi duri, ma perfetti. Dalle sue parti Gerson fatica sulla fisicità del gigante bolognese. 6.5

Danilo: Da interno di difesa, protegge la porta specialmente nel finale sui tentativi dal centro. Pulito e preciso, guida il reparto. 6.5

Calabresi: Da esterno di difesa se la cava bene, con Chiesa dalle sue parti che non è proprio il cliente migliore. Salva su Simeone a botta sicura. 6.5

Mattiello: Si ritrova ad essere l’esterno di difesa e inizialmente fatica sulla velocità di Gerson, spesse volte aiutato da Helander. Esce stremato dopo aver giocato la sua prima partita dopo l’infortunio. 5.5 ( Dal 87′ Dijks: Qualche minuto per far rifiatare Mattiello. s.v)

Poli: Oggi il capitano sforna una prova decisamente di spessore, con una gara a tutto campo, facendosi trovare in tutte le zone del campo. Sicuramente il migliore in mezzo al campo. 6.5

Pulgar: Stecca un pochino in regia, ma dalle sue parti difficilmente si passa. Sradica diversi palloni dai piedi degli avversari. Più fisico che tecnica oggi. 6

Svamberg: Oggi sforna una prestazione decisamente incolore, soffrendo molto e condendo la sua gara con diverse imprecisioni. Sostituito poco dopo l’intervallo. 5.5 (Dal 56′ Krejci: Da esterno con licenza di spingere conclude poco, crossando male. Molto confusionario nelle sue giocate, non adeguatamente supportato da un Mattiello non pimpante 5.5)

Orsolini: Da lui arriva probabilmente l’azione più pericolosa dei rossoblù che costringe Lafont a diventare Mr.Incredibile per deviare sul fondo il colpo di testa. Per il resto un po’ poco, forse il più dinamico la davanti. Esce stremato.(Dal 72′ Dzemaili: Entra per permettere al Bologna di coprirsi nel finale, ma non incide quasi minimamente sulla gara. 5)

Santander: Senza di lui il Bologna fatica e non poco. Non riceva un pallone che sia uno, ma non si arrende  continua a lottare ingaggiando un duello di fisico con Hugo. Le sue spizzate di testa lanciano i compagni d’attacco. Lottatore. 6.5

Palacio: Tanto dinamismo ma molto spesso si intestardisce in dribbling forzati che lo portano ad essere raddoppiato e perdere molti palloni. 90′ i minuti giocati che si vedono tutti su un giocatore di 35 anni. 6

 

Foto: Instagram OfficialRossoblù

  • 26
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lorenzo Bignami

Tifoso di Virtus e Bologna, seguo i rossoblù da quando ne ho memoria, sempre abbonato in Bulgarelli. Sono inoltre addetto stampa della Salus Pallacanestro Bologna e collaboro con Concretamente sassuolo da diversi anni

Lascia un commento