Antimo e Pino, quando la panchina conta molto

Weekend poco “calciofilo”, con l’ennesima sosta per le Nazionali che “regala” uno scialbo 0-0 tra Italia e Portogallo. E proprio quando il Bologna non scende in campo, come successo molte volte fin qui in stagione, i bolognesi sorridono: dimenticati per una domenica gli errori difensivi di Mbaye e Danilo (ma non il naso di Santander, che assomiglia a quello del grande Ibra, “Ropero dixit”), Virtus e Fortitudo vincono, convincono e regalano emozioni, grazie, in primis, ai loro due allenatori.

È successo ancora una volta, l’ottava per la precisione: la Fortitudo vince la “sfida promozione” sul campo di Montegranaro, sfida delicata alla vigilia, prima contro seconda, per capire se ci fosse stata distanza tra i biancoblù e le altre. E la risposta non può che esser affermativa: 30’ di Montegranaro, 10’ di Fortitudo ed è li che si svolta. Oggi, nel girone est di A2, non esiste squadra capace di “tenere botta” per tutti i 40’ a fronte della squadra di Martino: ci hanno provato i marchigiani, ci avevano già provato Udine e Mantova… Martino, a proposito, che gira alla squadra i complimenti a lui rivolti, che pesca dal cilindro Venuto quando i soliti non erano vivacissimi e lucidissimi. Le otto vittorie su altrettante gare sono sopratutto le sue, la squadra lo segue bene ma lui sa sempre cosa fare: non gestisce, guida.

Sa cosa fare anche Sacripanti, con la sua Virtus vincente nella terza consecutiva al Paladozza (seconda in campionato). A distanza di tre giorni la V gioca la miglior partita della stagione con Strasburgo e vince con le unghie contro Torino: sesta vittoria su sei partite in Champions e zona playoff in campionato, con 10 vittorie su 13 complessivamente in stagione. Numeri ricordati a voce alta da patron Zanetti che elogia il suo allenatore: Pino, proprio lui, in grado, per ora, di sbagliare poco e niente, anche quando sulla strada ci sono ostacoli da superare. Poi si sa: meglio una brutta vittoria che una bella sconfitta e la Virtus, domenica, lo ha constatato. Antimo e Pino, due comandanti che guidano Bologna.

  • 14
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Redazione BOLaround

Sito Web di notizie e media fondato il 24 Novembre 2017.

Lascia un commento