Fortitudo: Con un Filo di Gas le Aquile volano e espugnano Porto S. Giorgio 71-76

Era quella che contava di più, e l’ottava vittoria in altrettante partite arriva nella maniera più fortitudina possibile. Sofferta, combattuta e giocata contro una squadra di pari livello quale si è dimostrata Montegranaro. Dopo i primi due quarti che sembravano vedere un predominio Fortitudo, al rientro dall’intervallo la reazione della Poderosa fa tremare i biancoblù. È così che nell’ultimo quarto la squadra di Martino riesce a prevalere con una vittoria al cardiopalma in una partita bellissima, vittoria da grande squadra, arrivata proprio nonostante la prestazione non fosse delle migliori. Lo scontro era al vertice e ora la Fortitudo comanda la classifica a 4 punti dalle seconde, ancora imbattuta.

Pronti via e sono ribaltamenti di fronte da una parte all’altra a difese schierate, ritmi alti sin da subito. Brutti attacchi della F e Montegranaro che non capitalizza, allora è la Fortitudo a provare a cucire il primo minibreak. Dall’altra parte però la risposta è pronta e con la tripla di Corbett si chiude il primo parziale sul 15 pari.

Inizia il secondo quarto con Hasbrouck che fa e disfa con 2 punti prima e palla persa poi. Alla tripla di Mastellari risponde Cinciarini. Intensità e livello di gioco pazzeschi. Continua il botta e risposta in termini di punti fino al 1° time-out di Pancotto sul +4 Fortitudo arrivato grazie a 7 punti in sequenza in 3 minuti di Cinciarini. Buona difesa dei ragazzi di Martino che costringe a brutti tiri dall’arco la Poderosa e 2° time-out di Pancotto sul + 10 Fortitudo (massimo vantaggio). Questa volta esce bene dal time-out Montegranaro che torna sul -4 con un parziale di 6-0 e costringe Martino al primo time-out. Il divario rimane, con il primo tempo che si chiude sul 30-34.

Rientro molle in difesa della Fortitudo, 8-0 e sorpasso della Poderosa firmato dall’ex Amoroso. Primi punti nel quarto che arrivano dopo 5 minuti grazie al 2/2 ai liberi di Fantinelli, ma dall’altra parte arrivano le triple di Mastellari e Traini, sul +6 e massimo vantaggio di Montegranaro. Due triple di Venuto, forse nel momento più complicato, riportano la F sul pari, ma risponde la Poderosa con un break di 5-0. Si sveglia Hasbrouck con una bomba dall’angolo. Fallo in attacco e tecnico di Cinciarini. Tripla di Trier con fallo (4°) di Cinciarini. Parziale che si chiude sul 56-49.

Nel quarto cruciale arriva la reazione finale della Fortitudo con protagonisti Marco Venuto che chiude con un impressionante 4/4 da tre e Kenny Hasbrouck che segna 13 dei suoi 20 punti nell’ultimo parziale, portandosi la squadra sulle spalle nel momento del bisogno. Dall’altra parte degno di nota la prestazione di Corbett che cerca di tenere a bada l’impeto biancoblù, continuando a rispondere alle botte di Bologna dall’arco, e Mastellari. Il match si conclude con l’1/2 ai liberi di Cinciarini che chiude i giochi sul 71-76.

Tabellini:

XL Extralight Montegranaro: Simmons 11, Palermo 3, Negri 5, Corbett 21, Amoroso 9, Petrovic, Mastellari 12, Testa ne, Treier 4, Traini 6. All. Pancotto.
Lavoropiù Fortitudo Bologna: Pini 4, Leunen 3, Rosselli 7, Hasbrouck 20, Fantinelli 12, Cinciarini 14, Benevelli 2, Venuto 12, Sgorbati ne, Franco ne, Mancinelli 2, Prunotto ne. All. Martino
Arbitri: Noce, Dori, Ferretti

Parziali: 15-15, 30-34, 56-49

(Foto di Valentino Orsini/Fortitudo Bologna)

  • 49
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Riccardo Corsolini

Nato a Fano (PU) il 17/12/93, cresciuto a BasketCity in una famiglia di baskettari a pane, palla a spicchi e Fortitudo. Appassionato di sport in generale fino a scrivere la tesina di maturità sulle Olimpiadi. Vista la fallimentare carriera da giocatore, scrivo di basket (Fortitudo) su BOLaround, con cui entro in contatto da Novembre 2017.

Lascia un commento