Pagelle Virtus-Strasburgo: Punter da 9, ottima prova collettiva

PUNTER 9: All’inizio pasticcia un po’ e sbaglia qualche conclusione, pensa più a “bisticciare” con Green che a giocare. Appena entra in ritmo non lo ferma più nessuno se non la sirena. Macchina da Punter. 

PAJOLA 7.5: Intesità difensiva a mille, come al solito, alla quale si aggiungono 6 punti e 4 rubate. Il ragazzo cresce, bene. 

TAYLOR 7.5: Con lui in campo la squadra gira che è una meraviglia. Scelte giuste al momento giusto. Segna, sforna assist e si rende utile anche a rimbalzo: completo. 

BALDI ROSSI 6.5: 13 minuti di grande lavoro per i compagni, a rimbalzo e in difesa si avverte la sua presenza sul parquet. 

KRAVIC 6.5: Prestazione senza lode né infamia, fa il suo senza strafare ed è più che sufficiente. 

ARADORI 7: Trova canestri dei suoi, sempre ben costruiti dal palleggio. Quando la squadra fatica a trovare punti, ci pensa lui. I compagni ingranano ed esce un po’ dalla scena. 

M’BAYE 7.5: Anche se non è il protagonista di questa Virtus, il suo lavoro sotto traccia è essenziale. Ancora una volta 2 stoppate, di cui una mozzafiato su Fall. 

COURNOOH 7: Impatto difensivo notevole, il suo ingresso ha cambiato le carte in tavola. 

QVALE 7: Dopo due quarti un po’ nell’ombra, emerge nel secondo tempo, quando sotto le plance inizia a farsi spazio e le Vu Nere ne giovano parecchio. 

  • 38
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Andrea Grossi

Nasce il 13 Dicembre del 2000 a Bologna. Fin da piccolo il padre gli trasmette la passione per la Pallacanestro. Ad inizio 2016 inizia a scrivere i suoi primi articoli su "Basket City" e "The Basketball Post". Nel 2017 inizia la sua esperienza come speaker radiofonico per l'emittente Punto Radio ed entra a far parte della testata giornalistica Basket Universo. Fondatore BOLaround insieme a Alessandro Iannacci e Francesco Strazzari.

Lascia un commento