Virtus, Sacripanti: “Vittoria molto importante, ci vuole fiducia”

Le parole del Coach bianconero Pino Sacripanti dopo la vittoria contro Bayreuth, che mantiene la Virtus in vetta al Gruppo D.

“Abbiamo vinto una partita molto importante, non era facile, abbiamo fatto un passo importante per entrare nelle prime 4 visto che ora siamo 4-0.

Nei primi due quarti abbiamo tirato 1/13 da 3, giocando comunque una buona gara. Abbiamo cercato di pressare tutto campo come avevamo preparato la partita. È importante che la squadra abbia capito che non dobbiamo innervosirci, abbiamo continuato a giocare. Il fatto di aver portato a casa la partita in questo modo mi rende soddisfatto.

La cosa più importante di questa sera è che non è facile giocare in Europa e siamo 4-0, nonostante ci sia un notevole livello di fisicità.

Avrò rivisto 10 volte la partita con Cremona: abbiamo sbagliato e giocato male, ma abbiamo sbagliato così tanti tiri aperti che se ne avessimo segnati la metà avremmo vinto. Ci eravamo innervositi troppo, oggi invece siamo partiti male al tiro e poi abbiamo concluso con 6/10. Ho parlato di questo in spogliatoio, l’importante è la fiducia, dobbiamo seguire il piano partita, il resto verrà di conseguenza.

Secondo me questa squadra quando riesce ad eseguire e a fare i propri compiti in maniera corretta fa delle buone partite. All’intervallo ero tranquillo, eravamo +3 facendo 1/13. Gli ho scritto: abbiamo fatto 1/13 tutti liberi, che problema c’è? Tirate.

Domenica abbiamo dato un calcio a tutto quello che stiamo costruendo, perché eravamo nervosi. Così non va, i tiri entrano ed escono. Domenica ci siamo passati della sfiducia, io per primo non son riuscito a rassicurarli durante la partita. Dobbiamo evitare questo, continuando ad avere fiducia nel compagno. Il primo che dice una parola contro ad un compagno sta seduto e non gioca più. Ogni partita ha una storia a sè, noi dobbiamo solo continuare a fare le nostre cose.

Oggi mi sento di dire bravo a Dejan Kravic, che molte volte fa fatica. Ha dato una prova di buona maturità, ha giocato 33 minuti provando a fare quanto gli ho chiesto. Spero sia un primo passo di solidità verso quello che ci serve. In questo momento in cui stiamo aspettando Brian (che speriamo che domenica sia dei nostri) è molto importante il suo impatto. Oggi ha lottato per prendere posizione, cosa che non gli avevo visto tanto fare nelle prime giornate.

La Champions ti toglie tanto tempo per preparare le cose, ma te le trovi poi di fronte e devi impararle durante la partita.”

(Foto Basketball Champions League)

  • 13
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Francesco Strazzari

Grande appassionato di basket sin da piccolo, tifoso Virtus e Bologna Fc. Fondatore di "BOLaround", mi occupo di articoli e interviste relativi al mondo Virtus. Commentatore tecnico delle partite del Basket Progresso Matteiplast Bologna. Attualmente articolista anche presso basketinside.com Fondatore BOLaround

Lascia un commento