Neptunas Klaipeda: squadra a trazione lituana con l’aggiunta di qualche volto noto

Grande attesa al Paladozza per il ritorno della Virtus sul palcoscenico europeo dopo 10 anni di assenza. La Champions non sarà l’Eurolega, certamente, ma si tratta comunque di una competizione in grande crescita e a cui prendono parte squadre di grande tradizione a livello continentale. Bamberg, Olimpia Lubiana, AEK Atene, Besiktas, Banvit, solo per citarne alcune.

Il primo avversario della Segafredo sarà il Neptunas Klaipeda. Squadra lituana, protagonista in patria, dove nelle ultime stagioni è sempre arrivata almeno in semifinale scudetto. Nel 2014-2015 ha disputato la regular season di Eurolega. Nella stagione successiva ha calcato i parquet dell’Eurocup ed infine, nelle ultime due stagioni, è arrivata agli ottavi della Basketball Champions League. Squadra dunque sicuramente abituata al doppio impegno settimanale, a differenza di questa nuova Virtus. Ma andiamo ad analizzare per quanto possibile i probabili protagonisti della sfida di domani.

Partiamo dal pivot, quel Jerai Grant visto l’anno scorso con la maglia di Ravenna (e qualche anno fa a Brindisi). Per lui sarà la seconda volta in carriera con la maglia del Neptunas. L’anno scorso un’ottima stagione con i romagnoli: 15 punti e 8 rimbalzi di media a partita. In posizione di guardia ci sarà Kyle Weaver, anche lui vecchia conoscenza del nostro campionato (Napoli e Roseto), nelle ultime due stagioni in Grecia ed in Germania.

Il giocatore più rappresentativo è però il lituano Tomas Delininkaitis, guardia di grande esperienza e con un palmares di tutto rispetto: bronzo ai Mondiali del 2010 ed argento agli Europei del 2013. Ha vinto 3 titoli nazionali in totale con le maglie del Lietuvos Rytas e dello Zalgiris, oltre alla vecchia Uleb Cup e a 5 Leghe Baltiche (MVP nel 2016-2017). Nella scorsa edizione della Champions Delininkaitis ha viaggiato a oltre 9 punti di media, con il 41% dalla lunga distanza.

In cabina di regia è arrivato l’americano Lorenzo Williams, classe 1984, nella scorsa stagione con la maglia del Liektabelis in Lituania. In questo avvio di campionato sta giocando quasi 23’ a partita, con oltre 7 punti di media e quasi 5 assist.

Uno dei protagonisti di questa prima fase di stagione è sicuramente Osvaldas Olisevicius, lituano classe 1993, che sta viaggiando in doppia cifra di media (11.6 punti, il migliore insieme a Grant). Sotto canestro grande curiosità intorno al giovanissimo Gytis Masiulis, classe 1998, che ha già vinto due medaglie (bronzo ed argento) agli Europei under 18 nel 2015 e nel 2016. Masiulis è il miglior rimbalzista del Neptunas (6.8 a gara) e uno dei migliori realizzatori.

Sfida sulla carta alla portata degli uomini di Sacripanti, che sicuramente non hanno nulla da invidiare dal punto di vista del talento alla squadra ospite, e che dovranno essere concentrati nell’arco dei 40 minuti per evitare spiacevoli sorprese come il secondo tempo a Trieste.

Palla due al Paladozza alle ore 20.30.

(Foto Sito Ufficiale Basketball Champions League)

  • 16
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Francesco Strazzari

Grande appassionato di basket sin da piccolo, tifoso Virtus e Bologna Fc. Fondatore di "BOLaround", mi occupo di articoli e interviste relativi al mondo Virtus. Commentatore tecnico delle partite del Basket Progresso Matteiplast Bologna. Attualmente articolista anche presso basketinside.com Fondatore BOLaround

Lascia un commento