MotoGP Buriram, l’incredibile Marquez piega Dovizioso. Rinascita Yamaha

Il duello che si ripete: Marc Marquez contro Andrea Dovizioso. Questa volta vince lo spagnolo dopo una bellissima battaglia risolta all’ultima curva, con il settimo titolo ad un passo.

L’analisi della gara

Un’altra gara di strategia per conservare le gomme con un ritmo basso ha creato fino a pochi giri dalla fine un divertente gruppo di 8 piloti con quattro marche di moto differenti. Alla fine si sono staccati i primi quattro con il duello per la vittoria iniziato a 4 giri dalla fine e vinto da Marc Marquez su Andrea Dovizioso. 

Bellissimo il sorpasso finale del campione del mondo che ha resistito al tentativo di incrocio del ducatista all’ultimo giro, per poi difendersi fino alla curva finale con vittoria in volata. Pole, giro veloce e primo posto in gara per Marquez che già la prossima gara in Giappone potrebbe festeggiare il titolo di Campione del Mondo.

Dietro la coppia di testa sono arrivate le Yamaha, rinate dopo i disastrosi risultati degli ultimi round. Valentino Rossi ha tentato di rimanere con i primi per tre quarti di gara finendo anche alcuni giri in testa alla corsa, per poi arrendersi negli ultimi giri tagliando il traguardo in quarta posizione. Davanti a lui torna sul podio Maverick Vinales, con una bella gara in rimonta dopo una prima parte lenta nelle retrovie.

Dietro alle due Yamaha ufficiali è arrivata un pò staccata quella del Team Tech3 di Zarco, che dopo la firma con KTM non vedevamo più nelle prime posizioni. Quinto Rins davanti a Crutchlow e Bautista.

Chiudono la top ten le due Ducati del team Pramac di Petrucci e Miller. 11° Iannone, 14° Morbidelli, caduto Pedrosa mentre lottava per il podio.

Race Classification

Classifica motomondiale

Le parole dei protagonisti

Marc Marquez: “E’ stato difficile fare tutti questi sorpassi, soprattutto sapendo che negli ultimi giri ho sempre perso nei duelli all’ultima curva con Ducati. Ma questa volta ce l’ho fatta, è stato bellissimo. Tutto il team ha lavorato molto bene, facendo un altro passo in avanti verso il sogno del titolo”.

Andrea Dovizioso: “Non è bello perdere all’ultima curva ma sono felice del risultato. Abbiamo fatto una vera battaglia, un lavoro incredibile, con ulteriori passi in avanti”.

Maverick Vinales: “Eravamo molto forti, soprattutto nel finale della gara. La moto ha fatto ciò che doveva per tutto il weekend. Io dovevo solo essere più competitivo e crederci fino alla fine. Sono felicissimo di essere sul podio”.

 

Bagnaia verso il titolo e tripletta italiana in Moto3

Bellissima gara in Moto3 con una tripletta tricolore sul podio. Vince Di Giannantonio davanti a Dalla Porta e Foggia. Nota amara della gara la caduta di Bezzecchi causata da un contatto con Bastianini avvenuto all’ultima curva dell’ultimo giro mentre si trovavano nel gruppo di testa. Sorride Martin che con la quarta posizione allunga in classifica a +26, mentre Di Giannantonio si porta a -29 dal compagno di squadra.

In Moto2 l’inno di Mameli ha suonato per Pecco Bagnaia che vince la settima gara stagionale e allunga in classifica su Oliveira (3° al traguardo). In mezzo ai due contendenti al titolo si piazza Luca Marini a completare la coppia azzurra sul podio.

 

Prossimo appuntamento il 21 Ottobre a Motegi (vedi calendario).

 

Sources:

  • 13
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Daniele Lanza

Nato a Bologna nel 1996. Studente di Produzioni Animali alla facoltà di Agraria di Bologna. Appassionato di motori (MotoGP e SBK) e ducatista fin dalla nascita. Conduttore del programma Red Flag su Radio1909.

Lascia un commento