Montagne russe Bologna. I rossoblù non si ripetono e cadono 2-0 a Cagliari

Il Bologna dopo la rimonta di settimana scorsa, era chiamato a ripetersi in trasferta contro il Cagliari, ma cosi non è stato. Con un gol per tempo di Joao Pedro e Pavoletti, il Cagliari si sbarazza senza troppi patemi di un Bologna confuso e poco incisivo.

Fin dall’avvio, i padroni di casa sono padroni del campo, costringendo più volte i giocatori del Bologna a ricorrere a interventi duri. De Maio primo ammonito della gara. Partita in sostanziale equilibrio fino al 22′ quando Castro, dalla sinistra, mette un pallone fra Danilo e De Maio in mezzo ai quali, solo e libero di colpire, Joao Pedro non sbaglia e deposita di testa. Da questo momento in poi il Bologna faticherà e non poco a creare gioco, affidandosi a lanci lunghi per le sponde di Santander, i quali si rivelano la maggior parte delle volte imprecisi.  In aggiunta, la retroguardia del Bologna non è certamente a tenuta stagna. L’unico squillo del Bologna è consegnato a Mattiello che conclude forte, ma centrale, verso la porta di Cragno. L’arbitro Pasqua molto generoso nell’uso dei cartellini soprattutto nei confronti dei bolognesi.

All’intervallo Inzaghi sostituisce un nervoso Dijks per Krejci, mentre 15 minuti più tardi, sostituisce uno spento De Maio per l’inserimento di Orsolini, nel tentativo di acciuffare il pareggio. Il Bologna fatica a creare gioco, fermato dalla mediana del Cagliari, che trova in Barella una prestazione decisamente sopra le righe, con il giovane capitano a farla da padrone a centrocampo, insieme al “Pata” Castro. Il Bologna viene fermato in molte delle sue ripartenze e in avanti è molto impreciso. In attacco si affida per la maggior parte delle volte ai calci d’angolo da cui parte un ottimo tiro di Dzemaili dal limite, neutralizzato da Cragno con una splendida parata. Al 68′, sempre su assist dal fondo di Castro, Pavoletti incorna da pochi passi per il definitivo 2-0 per il Cagliari. Inzaghi si gioca la carta Okwonkwo nelle speranza di cambiare le cose, senza però invertire il corso del match.

Termina cosi con il punteggio di 2-0 per il Cagliari, una partita contro una diretta concorrente per la lotta a non retrocedere. Il Bologna spreca una ottima occasione,  in virtù anche di quanto fatto vedere nell’uscita contro l’Udinese, tornando ad affrontare le ombre  di se stesso. Passo indietro sia nell’atteggiamento che nel gioco, con moltissimi errori e idee poco chiare.

La pausa delle nazionali potrà garantire un piccolo stacco per poi tornare concentrati per l’impegno contro il Torino.

 

 

Foto: Facebook Cagliari

  • 9
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lorenzo Bignami

Tifoso di Virtus e Bologna, seguo i rossoblù da quando ne ho memoria, sempre abbonato in Bulgarelli. Sono inoltre addetto stampa della Salus Pallacanestro Bologna e collaboro con Concretamente sassuolo da diversi anni

Lascia un commento