Le pagelle di Bologna-Udinese: Santander trascinatore, Orsolini decisivo

Ecco le pagelle della partita odierna disputata al Dall’Ara alle 12,30, che ha visto di fronte due squadre in lotta per la salvezza: il Bologna di Pippo Inzaghi e l’Udinese di Julio Velazquez. La partita è terminata 2-1 per i Felsinei, che però possono giustamente reclamare un nettissimo rigore non concesso dall’arbitro Manganiello

Lukasz Skorupski 6,5: Poco può sul gol di Pussetto, se non buttarsi e provare a respingere. Per il resto, infonde sicurezza e non si fa trovare impreparato nelle poche occasioni da gol friulane

Sebastien De Maio 6: Partita sufficiente e di contenimento, ma macchiata dall’errore commesso sul gol dell’Udinese, in collaborazione con Kreijci

Danilo 6,5: Partita di spessore, in cui a uscite pulite ed efficaci abbina sicurezza ed esperienza

Arturo Calabresi 6,5: Il ragazzo scuola Roma gioca la sua terza partita da titolare e, come contro la sua “ex” squadra, risponde presente, giocando una partita accorta e di sostanza. Se continua così, le prospettive per la sua carriera sono molto importanti

Federico Mattiello 6,5: Gioca una partita di spinta, mettendo in seria difficoltà la difesa friulana. Mezzo punto in più perché dai suoi piedi parte l’assist per il gol di Orsolini, che decide il match e consegna ai rossoblù tre punti fondamentali i ottica salvezza

Mattias Svanberg 6,5: La scommessa del mercato estivo del Bologna sta ripagando la fiducia e la continuità riposta in lui: partita di sostanza e qualità, rappresenta un perenne pericolo per la retroguardia friulana( dal 79′ Riccardo Orsolini 7: Uomo copertina della vittoria odierna, corre per due con una voglia matta di essere decisivo, e ci riesce: suo il gol (il primo in Serie A) che, su assist di Mattiello, regala tre punti d’oro al Bologna)

Adam Nagy 6,5: Il meno brillante del centrocampo, ma sempre utile

Blerim Dzemaili 6: Il capitano dei rossoblù sembra un giocatore ritrovato nelle ultime partite; filtra molto bene i palloni che passano dalle parti della retroguardia felsinea

Ladislav Kreijci 5: oggi unico insufficiente nel Bologna: responsabile, assieme a De Maio, del pasticcio difensivo che regala il vantaggio all’Udinese, e che rischiava di costare carissimo (dal 62′ Mitchell Dijks 6,5: buttato nella mischia per dare fisicità e freschezza alla squadra, entra con la consueta voglia di fare bene, e ci riesce)

Federico Santander 7,5: Fisicità prorompente, oggi imprendibile per la difesa bianconera. Prova di carattere, aggressività e grinta quella del Ropero, impreziosita dal siluro in girata  che si stampa sulla traversa e poi si insacca, che regala il pareggio ai rossoblù.

Diego Falcinelli 6: Si muove, provando a farsi notare dai compagni, ma viene sovrastato dalla foga del compagno di reparto Santander. Deludente quest’oggi (dal 75′ Orji Okwonkwo 6,5: si muove ben più del compagno sostituito, contribuendo all’assalto in cerca del gol del 2-1, trovando anche un palo)

All. Filippo Inzaghi 6,5: C’è tanto anche del mister nella vittoria odierna di questo pomeriggio. Indovina i cambi(soprattutto quello di Orsolini) e si comincia a vedere la sua impronta caratteriale sul gruppo: il Bologna c’è e vuole lottare fino alla fine

 

 

  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento