Dalla Salda: “Derby? Sarà una partita speciale, noi non abbiamo nessuna pretesa”

Al termine della conferenza stampa di presentazione della partita Italia-Polonia, che si giocherà al Paladozza Venerdì 14 Settembre (ore 20.15), Alessandro Dalla Salda ha rilasciato alcune dichiarazioni ai media bolognesi:

Il giorno dopo la nazionale si gioca un derby… “Certo speriamo sia una serata bellissima di sport, di grande rivalità ma di fair play, inteso come il piacere di essere basket city, una città diversa da tutte le altre nel mondo della pallacanestro, questa penso che sia la cosa più bella”.
Come ci arriva la Virtus dopo poche settimane di lavoro? “Ci arriva secondo me bene dal punto di vista della logica di come è stata costruita la squadra e anche da come si sia impegnata in questo periodo per arrivare in buone condizioni ad inizio campionato. È anche vero che abbiamo alternato momenti di bel gioco ad altri in cui bisogna ancora capire cosa fare, chi individuare per fermare certe emorragie, prendiamo dei break che poi alla fine costano caro e nei finali di queste 5 partite in 3 occasioni siamo venuti fuori perdenti. Bisogna lavorare tanto, ma quando cambi radicalmente tutto bisogna dare tempo ai tecnici di metterci le mani. Bisogna crescere di condizione, mantenere un buon livello, non avere problemi gravi con gli infortuni e dare spazio a tutti come stiamo facendo”.
L’evidente differenza di qualità nei due roster tra V e F potrebbe alterare lo spettacolo, essere una sorta di deterrente? “Per me no, non ho esperienze di derby, però se c’è una squadra che ha tutto da rimettere questa siamo noi. Ho giocato tante partite da outsider con Reggio Emilia e spesso le abbiamo vinte. Siamo noi che abbiamo tutto da perdere, sarà una partita speciale, ma è bello avere tanta pressione e misurare la squadra in un’occasione speciale per i bolognesi, aldilà del fatto che sia un memorial che va a ricordare un nostro grande ex presidente”.
Sul fronte Fortitudo, la Fossa in polemica per il pezzo dei biglietti ha detto che non sarà presente… “Ho letto quello che avete letto voi è quello che i tifosi hanno scritto. Il rispetto é massimo per tutti, noi non abbiamo nessuna pretesa, non vogliamo condizionare nessuno nel vedere la partita. Se qualcuno avrà il piacere di entrare sarà molto molto bello e se sono tifosi fortitudini altrettanto, gli abbiamo riservato un’intera gradinata, però queste sono scelte che non posso controllare e non mi permetterei mai di farlo”.

Foto Virtus Bologna

  • 10
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Redazione BOLaround

Sito Web di notizie e media fondato il 24 Novembre 2017.

Lascia un commento