Le Pagelle di Bologna-Inter: Santander si sacrifica, Falcinelli impalpabile

Questi i voti ai protagonisti  di quanto accaduto nei 90′ di ieri, in cui il Bologna ha rimediato uno 0-3 casalingo al cospetto dell’Inter di Mister Spalletti, per effetto delle reti di Nainggolan, Candreva e Perisic. Risultato molto severo, con un Bologna comunque capace di tenere testa per 70′  a un’Inter alla ricerca di punti vitali per rincorrere il sogno Scudetto. Poi, dopo il gol del neoacquisto Nainggolan, i sigilli di Candreva e Perisic

Queste le Pagelle del Bologna.

Lukasz  Skorupski 5,5: Non ha particolari colpe sui tre gol della squadra nerazzurra, ma pecca spesso in uscita, dando la sensazione di non trasmettere sicurezza alla propria difesa. Emblematica è l’uscita a vuoto a pochi secondi dal fischio di inizio, con cui per poco non mette Perisic davanti alla porta

Sebastien De Maio 5: Forse il peggiore di oggi, fatica moltissimo sulle percussioni e sulla velocità di Perisic e Keita, e inoltre si fa occasionalmente trovare fuori posizione. (Al suo posto, dal 71′, Riccardo Orsolini: tanta, tantissima corsa e sacrificio, ma nella mezz’ora finale, col Bologna completamente sbilanciato davanti, non riesce a caricarsi la squadra sulle spalle)

Danilo 6: Il più sicuro della traballante difesa rossoblù, si fa spesso trovare pronto e cerca di caricare i compagni con la sua esperienza

Filip Helander 5,5: Sulla sua testa capita l’occasione più eclatante della partita, sponda rossoblù, ma manca di un pizzico di lucidità e spara il colpo di testa addosso all’estremo difensore meneghino Handanovic. Per il resto, come tutta la difesa, fatica terribilmente a rincorrere Keita e soprattutto Politano nelle sue sgroppate

Federico Mattiello 5,5: Partita che mostra il potenziale del ragazzo scuola Juve: al primo e unico vero cross della partita che esce dai suoi piedi, il Bologna sfiora il gol con Santander. Tuttavia, spinge poco e cerca di limitarsi al compito difensivo

Andrea Poli 6: L’ultimo a mollare, corre per due e prova, a volte anche coadiuvato dai compagni, di impostare

Erik Pulgar 5: Anche per il cileno classe ’94 partita sottotono. Non filtra i palloni che i nerazzurri fanno girare a centrocampo e quando sradica il pallone alla squadra nerazzurra, ha poche idee

Blerim Dzemaili 4,5: La partita del capitano felsineo è tutta negli unici due tiri che il Bologna conclude verso la porta: uno altissimo sopra la porta, l’altro strozzato che si spegne sul fondo.

Mitchell Dijks 5,5 : Sempre tra i più volenterosi, si spinge con regolarità nella metàcampo nerazzurra pe provare delle sortite. I suoi cross, tuttavia, sono un po’ imprecisi, per la delusione del reparto offensivo rossoblù

Federico Santander 6: Voto positivo di incoraggiamento per il costante sacrificio a disposizione della squadra e per aver trovato un’insidiosa palla gol sul cross di Dijks. Per il resto della partita, però, fatica a muoversi tra le linee della difesa dell’Inter

Falcinelli 5,5: Grande dispendio di energie, che però non portano a nulla, sfiancandosi inutilmente. Le poche cose che il Bologna riesce a produrre in avanti non riescono a coinvolgerlo.

All. Filippo Inzaghi 5,5: Fatica ad organizzare la fase di attacco della squadra. Paga, gli ultimo 20 minuti,  con la scelta di schierare quattro punte con il cambio De Maio-Orsolini, ma la squadra, completamente sbilanciata per trovare il pareggio, incassa gli altri due gol che chiudono definitivamente la gara

 

  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento