MotoGP Mugello, doppietta e dominio Ducati! Terzo Rossi, caduto Marquez

Jorge Lorenzo domina dal primo all’ultimo giro la bellissima gara del Mugello terminando con il vuoto dietro di sé: bandiera “Lorenzo’s Land” piantata davanti alla tribuna Ducati, un’immagine che tutti i ducatisti si aspettavano di vedere da quasi 2 anni. Forse la prima vittoria è arrivata troppo tardi, con l’addio del maiorchino ormai certo.

Completano il podio Andrea Dovizioso e Valentino Rossi, osannati dal pubblico di casa nel corso dei festeggiamenti.

L’analisi della gara

Lorenzo non sbaglia niente e torna il vecchio “martillo” girando con lo stesso ritmo per tutta la gara e tagliando il traguardo con 6 secondi di vantaggio sul compagno di squadra. L’unico che ha provato a rimanere attaccato agli scarichi del maiorchino è Andrea Dovizioso, ma nel finale si è dovuto arrendere ad un calo eccessivo della gomma posteriore. Quinta doppietta Ducati nella storia della casa di Borgo Panigale in MotoGP.

Torna sul podio al Mugello Valentino Rossi che passa secondo nel mondiale. Dopo la Pole strepitosa di ieri il dottore ha faticato da metà gara con la sua Yamaha, riuscendo solo sul finale a staccare il gruppetto di inseguitori capitanato da Andrea Iannone (quarto al traguardo).

Il colpo di scena della gara è arrivato nei primi giri quando il leader della classifica Marc Marquez è scivolato con l’anteriore. Dopo la caduta è ripartito concludendo 16° a 39 secondi da Lorenzo, riaprendo le speranze degli inseguitori nel campionato.

Dietro alla Suzuki di Iannone è arrivato un bel gruppo di piloti molto vicini composto da Rins, Crutchlow, Petrucci, Vinales e Bautista. Chiude la top ten Zarco, che ha accusato 17 secondi dal primo confermando la crisi Yamaha.

Dopo un buon weekend è rimasto deluso Franco Morbidelli perché non è riuscito a ripetere il ritmo tenuto nelle prove libere, tagliando il traguardo al 15° posto.

Ritirati Pedrosa, Miller, Luthi, Abraham e le due Aprilia di Redding ed Espargaro.

 

Classifica e tempi ufficiali

Race classification

Classifica MotoGP

Le parole dei protagonisti: Lorenzo annuncia l’addio

Jorge Lorenzo: “Non ho mai mollato, ho molto orgoglio ed amor proprio. Ci sono stati tanti momenti difficili ma ho sempre pensato di poter vincere con questa moto, esattamente come è successo quindici anni fa quando guidavo la Derbi in 125; mio padre pensava fosse impossibile vincere con quella moto, ed invece ci sono riuscito come oggi allo stesso modo con Ducati. Vincere al Mugello con la Ducati è fantastico, e lo è ancora di più dopo un anno e mezzo senza vittorie, dopo tanto lavoro e tante critiche.”  Sul rinnovo: “Sfortunatamente è troppo tardi. Non ho guidato meglio perché senza pressione; se i pezzi che ho avuto in questa gara li avessi avuti a Jerez o sei mesi prima i risultati sarebbero arrivati prima. Gigi ha creduto in me ma un po’ tardi; se avesse creduto in me al 100% prima forse ora non direi che è troppo tardi per restare in Ducati”.

Andrea Dovizioso: “Sono contento, anche se non al 100%, perchè abbiamo preso una decisione sbagliata sull’anteriore, non sono riuscito a spingere dal primo all’ultimo giro. E’ stato un weekend difficile, ma alla fine andiamo a casa con 20 punti e il Mondiale si mette in una situazione migliore, bene così. Jorge ha fatto una gara perfetta”.

Valentino Rossi: “E’ stata una gara difficilissima, ma d’altronde ce lo aspettavamo. Ho faticato tanto soprattutto all’anteriore, ma alla fine quella che ho fatto è stata la scelta giusta, perchè sono riuscito a spingere nel finale ma mantenendo a distanza Iannone. Era il mio obiettivo tornare sul podio al Mugello, sono contentissimo”.

MotoGP podium

 

Prossimo appuntamento il 17 Giugno a Barcellona (vedi calendario).

 

Sources:

  • 40
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Daniele Lanza

Nato a Bologna nel 1996. Studente di Produzioni Animali alla facoltà di Agraria di Bologna. Appassionato di motori (MotoGP e SBK) e ducatista fin dalla nascita. Conduttore del programma Red Flag su Radio1909.

Lascia un commento