La Fortitudo paga un pessimo secondo quarto: Casale vince e va 2-0

Casale Monferrato – Fortitudo Bologna 82-79

(14-22; 24-11; 23-21; 21-25)

La Novipiù non sbaglia difronte al proprio pubblico e vince anche gara 2 portandosi 2-0 nella serie. Dopo un brutto primo quarto, i padroni di casa hanno scavato il solco nella seconda frazione ed hanno poi gestito il vantaggio. Nel finale determinante l’apporto di Italiano che con due triple consecutive e un appoggio ha riportato la Fortitudo a contatto. La sfida termina 82-79, con l’ultimo tiro che avrebbe portato all’OT sbagliato da Daniele Cinciarini. Ottima prova di Blizzard, Tomassini e Sanders, a Bologna non sono bastati cinque giocatori in doppia cifra.

Palla a due vinta da Cattapan, ma Casale getta alle ortiche il primo possesso. I primi 5 punti per la Fortitudo sono tutti firmati Daniele Cinciarini, ma per i padroni di casa risponde Sanders con una tripla e un appoggio. Gandini e Rosselli bissano un break di 6-0 che porta i biancoblù 5-11 al giro di boa, per Casale invece l’unico a trovare il fondo della retina è Sanders che riavvicina i suoi a -3. Okereafor e Rosselli sparano due cartucce da tre punti, Chillo segna dal pitturato, mentre Sanders tocca già la doppia cifra. Con un giro di orologio alla prima sirena è massimo vantaggio F sul +10. Blizzard in arresto e tiro chiude 14-22 il primo quarto.

Nel secondo quarto apre le danze Amici che si libera con un ottimo taglio backdoor, ma Blizzard realizza immediatamente dalla media. Severini punisce da tre aiutato dal ferro, Tomassini realizza da sotto con fallo e i rossoblù impattano 24-24 dopo 4’. Il lay-up di Okereafor dà ossigeno ai suoi che in attacco stanno faticando troppo. Italiano perde palla e dall’altro lato commette uno sciocco fallo antisportivo che sancisce il 30-26. Tomassini arriva al ferro, poi fa 1/2 dalla lunetta e la Novipiù scrive il massimo vantaggio interno sul 33-26 (19-4 in 7’30”). La Fortitudo ricuce lo strappo grazie ad un parziale di 2-7 e tornando sotto di solo 2 punti, ma allo scadere Blizzard colpisce da tre chiudendo la seconda frazione.

Si rientra in campo con Casale che aumenta i giri del motore, 6-2 immediato e Pozzecco chiama timeout dopo 1’ e 36” (44-35). Cinciarini fa canestro “and one”, ma
nell’altra metà campo Tomassini esce dai blocchi e realizza dal gomito. Okereafor brucia la retina dalla lunga distanza, Rosselli porta a termine un gioco da tre punti, Chillo fa 2/2 ai liberi ed è 48-46 dopo 5’. Casale prova a riallungare e ci riesce trovando tre triple consecutive di Blizzard, Bellan e Valentini che spingono la squadra di coach Ramondino 61-51. Mancinelli schiaccia il -7 e la penultima frazione termina 61-54.

Inizia l’ultimo quarto con due punti dallo smile di Pini, ma Tommassini castiga da tre punti subendo anche fallo. Mancinelli trova quattro punti in fila, Blizzard manda a bersaglio un’altra “bomba” e trascorsi 4’ il tabellone indica 70-62. A metà è nuovamente +10 interno. Tre canestri consecutivi dai 6,75 metri – due di Italiano e uno di Rosselli – riavvicinano 75-71 la Fortitudo nonostante la tripla dall’angolo di Sanders. Italiano penetra arrivando al ferro, Cinciarini fa 2+1 e Bologna pareggia i conti 76-76 quando mancano solo 2’. Due liberi di Martinoni e Rosselli mantengono l’equilibrio, poi Blizzard segna con i piedi oltre l’arco portando i suoi 81-78. Nel finale la Fortitudo ha l’occasione di pareggiarla con Cinciarini che sbaglia, termina la partita 82-79.

Casale Monferrato: Marcius 11, Severini 9, Blizzard 18, Valentini 3, Sanders 13, Bellan 5, Tomassini 12, Cattapan 2, Denegri 1, Martinoni 8.

Fortitudo Bologna: Mancinelli 11, Italiano 11, Okereafor 12, Rosselli 18, Cinciarini 14, Gandini 2, Amici 2, Pini 4, Chillo 5.

(Foto Fortitudo Bologna)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Andrea Grossi

Nasce il 13 Dicembre del 2000 a Bologna. Fin da piccolo il padre gli trasmette la passione per la Pallacanestro. Ad inizio 2016 inizia a scrivere i suoi primi articoli su "Basket City" e "The Basketball Post". Nel 2017 inizia la sua esperienza come speaker radiofonico per l'emittente Punto Radio ed entra a far parte della testata giornalistica Basket Universo. Fondatore BOLaround insieme a Alessandro Iannacci e Francesco Strazzari.

Lascia un commento