MotoGP Le Mans, Marquez vince la terza di fila, seguono Petrucci e Rossi. Disperazione Dovizioso

Marquez saluta tutti dalla testa del mondiale vincendo la terza gara consecutiva e ringrazia Zarco e Dovizioso per le loro auto-eliminazioni nei primi giri della gara. Trentottesima vittoria nella classe regina per il campione del mondo, che raggiunge così Casey Stoner in questa speciale classifica.

Secondo al traguardo uno straordinario Danilo Petrucci alla ricerca di un posto nel team ufficiale Ducati. In terza posizione chiude Valentino Rossi che conquista il secondo podio stagionale.

L’analisi della gara

Marc Marquez trionfa sul circuito di Le Mans in una gara particolare condizionata dalle numerose cadute di alcuni protagonisti della corsa. Nei primi giri, infatti, sono scivolati Iannone, Dovizioso e il pilota di casa Johann Zarco. Il francese era tra i favoriti dopo la Pole strepitosa di ieri e ci teneva molto a regalarsi la prima vittoria in MotoGP davanti al suo pubblico.

Strada spianata quindi per Marc Marquez che si è dovuto limitare a sorpassare il leader della gara Lorenzo e mantenere il distacco dagli inseguitori fino alla bandiera a scacchi. Altra gara perfetta per il campione del mondo che allunga in classifica portandosi a 36 punti di vantaggio sul secondo.

Danilo Petrucci sapeva che questa gara e la prossima sarebbero state decisive per il suo futuro in Ducati; per questo ha dato il massimo e per buona parte della corsa ha pensato anche di poter raggiungere Marquez, con il distacco che oscillava sempre tra 1.0 s e  1.5 s. Alla fine si è dovuto accontentare di un ottimo secondo posto, arrivando così al Mugello più carico che mai.

Terzo un sorpreso Valentino Rossi, prima Yamaha al traguardo a quasi 20 secondi di vantaggio sul compagno di squadra Maverick Vinales, settimo e sempre più in crisi. Il Dottore ha provato a recuperare su Petrucci per numerosi giri, ma sul finale ha dovuto concentrarsi a non fare errori per non permettere il rientro di un ottimo Jack Miller (4°) e rischiare di perdere il podio.

Altra domenica da dimenticare per Andrea Dovizioso. Dopo un weekend quasi perfetto iniziato con il rinnovo del contratto, il forlivese ha commesso un piccolo ma decisivo errore dopo essere passato in testa alla gara, arrivando troppo lungo ad una curva e scivolando nella ghiaia.

Non sorride neanche il compagno di squadra Jorge Lorenzo. Il maiorchino, dopo una partenza strepitosa, ha comandato la corsa per numerosi giri fino ad un calo delle prestazioni che lo hanno portato a concludere al sesto posto dietro a Dani Pedrosa (5°) e a 10 secondi da Marquez.

Ottavo Crutchlow, eroico nel decidere di correre dopo il brutto highside accusato ieri durante le Q1. Seguono l’Aprilia di Aleix Espargaro (9°) e la Suzuki di Alex Rins (10°). Subito fuori dalla top ten Pol Espargaro con la KTM, davanti ai rookies Syahrin e a Franco Morbidelli (13°).

Caduti durante la gara anche Redding, Rabat e Bautista, oltre ai già citati Iannone, Dovizioso e Zarco.

 

Classifica e tempi ufficiali

Race classification

Classifica MotoGP

Le parole dei protagonisti

Marc Marquez: “La gara è stata dura, c’è voluto tempo per far lavorare al meglio gli pneumatici. Sono contento, perché di solito a Le Mans soffriamo”.

Danilo Petrucci:Mi sento benissimo. Ho gestito bene l’usura della gomma posteriore, riuscendo a cogliere un bel podio finale; dopo due gare difficili, questo secondo posto è molto importante per arrivare carichi al Mugello”.

Valentino Rossi: “Ieri dopo le qualifiche ero pessimista perché ieri non sono andato bene. Stanotte però abbiamo lavorato bene perchè sono state fatte le modifiche giuste. Sono sempre stato lì davanti: è importante perché arriva in un momento tecnico difficile. E’ una spinta per cercare di mettere a posto definitivamente la moto». 

Andrea Dovizioso:E’ pesante, molto pesante per me metabolizzare un errore così, non è da Dovizioso. Non credevo di poter perdere la moto. E’ inaccettabile quello che è successo, stupido. Quando hai più velocita degli altri come oggi buttare via la gara così è inaccettabile, non posso permettermi di fare questi errori se voglio lottare per il titolo con Marquez. Mi scuso con la squadra, questa caduta proprio non ci voleva. Ci può stare quando sei al limite, non quando hai la situazione in pugno”

French GP podium

Bagnaia continua a stupire

Non si ferma più Pecco Bagnaia che vince anche a Le Mans e allunga in testa alla classifica della Moto 2Altra gara magistrale per il pilota dello Sky Racing Team che chiude davanti a Alex Marquez e Mir, al suo primo podio nella categoria. 7° Fenati, caduti Baldassarri e Pasini.

In Moto 3 vince Di Giannantonio ma viene penalizzato di 3 secondi dalla Race Direction per aver tagliato una variante uscendo di pista. Primo quindi Arenas alla sua prima vittoria in carriera. Sul podio anche Migno e Ramirez, a terra l’ex leader del mondiale Bezzecchi. Da segnalare lo straordinario salvataggio di Kornfeil che ha letteralmente saltato su una moto senza cadere, come guidasse una moto da cross.

 

Prossimo appuntamento il 3 Giugno al Mugello (vedi calendario).

 

Sources:

  • 20
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Daniele Lanza

Nato a Bologna nel 1996. Studente di Produzioni Animali alla facoltà di Agraria di Bologna. Appassionato di motori (MotoGP e SBK) e ducatista fin dalla nascita. Conduttore del programma Red Flag su Radio1909.

Lascia un commento