Bologna-Juventus, le pagelle. Gli errori individuali e Douglas Costa marcano la partita.

Il Bologna mette in campo un primo tempo di sostanza con la Juventus chiudendo in vantaggio col rigore trasformato da Verdi. Nel secondo tempo sale in cattedra Douglas Costa e ribalta la partita.

Mirante 5,5: parte con alcune buone uscite e alcune discrete parate ma l’errore di valutazione sul goal di Khedira è palese e pesante, da lì poche scelte corrette;

Krafth 6: partita discreta dello svedese rispetto a quello che ci aveva mostrato fino ad oggi ma con l’ingresso di Douglas Costa comincia a faticare, per questo giustamente sostituito. Scivola al momento del tiro e colpisce solo il palo;

Mbaye 6: molto preciso e attento nel primo tempo, soffre il subentrato Douglas Costa. Nel finale sfiora il goal;

Romagnoli 6-: compie uno strafalcione nel primo tempo che poteva costare caro;

De Maio 5+: l’autogoal è tanto evidente quanto sfortunato, per il resto perde alcuni palloni;

Keita 6: spunti positivi dal maliano, si applica diligentemente sui suoi compiti. Si fa però infilare dall’esperienza di Khedira sul goal, forse subendo una spinta;

Torosidis 5+: il terzo goal arriva da una sua lacuna, non riesce davvero a tenere il passo di Douglas Costa. Per spezzare una lancia a suo favore, quale difensore sarebbe riuscito a fermarlo stasera?

Nagy 6-: sfrutta la sua agilità per arrivare primo sui contrasti, nel corso del tempo la sua efficacia diminuisce;

Crisetig 6: gran primo tempo di pressing che porta poi infatti al rigore guadagnato;

Poli 6: tanta grinta e concentrazione come sempre;

Verdi 6,5: guida le ripartenze rossoblu con giocate sempre opportune;

Avenatti 6: compie il suo sporco lavoro di tenere palloni e fare da sponda;

Palacio 6: qualche spunto di freschezza interessante;

Destro NG: solo un tiro interessante in porta ma troppi pochi palloni toccati per un giudizio.

 

Fonte immagine in evidenza: profilo Twitter Bologna FC

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pasquale Laffusa

Interessato sin da piccolo al calcio, esplode l‘amore per il Bologna con il campionato di B che porterà alla promozione. A 9 anni è subito abbonamento, da quel giorno lo rinnoverò orgogliosamente ogni anno a prescindere dalla squadra allestita. Cresciuto a pane, Lanna,Zenoni e Coelho da un paio di anni ho l’hobby della scrittura sul Bologna. Appassionato anche di calcio inglese e in particolare di Everton.

Lascia un commento