Bologna, allo Scida contano di più le motivazioni: vince il Crotone 1-0

Un Bologna che esce sconfitto da Crotone senza aver realmente mai dato l’impressione di poter ottenere qualcosa di più rispetto a quel che racconta il risultato finale. La formazione di Zenga è più motivata e porta a casa 3 punti che valgono oro in ottica salvezza.

La partita si sblocca al 24′ del primo tempo con Simy, che sfrutta al meglio il cross perfetto di Stoian dalla trequarti direttamente sui suoi piedi insaccando agilmente alle spalle di Mirante. La reazione del Bologna, che fino a quel momento era stato pericoloso unicamente su punizione con Verdi, è solo nervosa con due cartellini gialli per Torosidis e Di Francesco sul finire della prima frazione.

Nel secondo tempo i rossoblu di Donadoni, con l’ingresso di Dzemaili al posto di Donsah, tornano in campo più convinti facendo tanto possesso nella metà campo avversaria e risultando pericolosi da palla inattiva in più occasioni prima con Verdi e poi con Masina. Ma questo non basta a riaprire i giochi, il Crotone si copre con Sampirisi e Rohden, entrati per Trotta e Ricci, e sfrutta gli spazi lasciati dal Bologna per tentare il contropiede nei minuti finali, senza alcun esito. Vana la sostituzione Avenatti-Poli per una maggiore spinta offensiva nell’ultimo quarto d’ora.

Donadoni autocritico nel post-partita ai microfoni di Rai Sport analizza così la sconfitta odeirna: “Non siamo partiti bene, un po’ sottotono. Siamo stati poco bravi poco attenti, dovevamo cercare di incidere di più in fase difensiva però non siamo entrati col piglio che volevo che ci fosse. Non sono evidentemente riuscito a trasferire quelli che erano i miei intendimenti durante la settimana. La responsabilità è del sottoscritto prima di tutto, dovevamo incidere subito, dal primo secondo. Oggi era una partita importante, potevano chiudere il discorso del campionato ma non siamo stati bravi ad interpretarla come ci eravamo detti.”

Dopo il successo al Dall’Ara dell’andata, i Pitagorici bissano la vittoria anche in casa conquistando tre punti fondamentali che ri-infiammano le zone basse della classifica. Il Bologna, decisamente meno motivato, è autore di una brutta prestazione, dimostrandosi incapace di reagire in modo efficace allo svantaggio subito. Gli uomini di Donadoni rimangono a 35 punti, sempre all’ 11° posizione ma, mentre la decima piazza del Torino si allontana, si affianca il Genoa.

(Immagine in evidenza dal sito ufficiale del Bologna Fc 1909)

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Eugenio Fontana

Appassionato di storie sportive e tifoso rossoblu dal '95. La prima volta che sono andato allo stadio ho visto una partita di Coppa Intertoto: Bologna-National Bucaresti 2-0. Speaker radiofonico a radio1909

Lascia un commento